Quotidiani locali

Panchina dell’Abano oggi l’annuncio Il favorito è Saviolo 

Il difensore Leonarduzzi vicinissimo al Campodarsego L’Este ufficializzerà a breve l’acquisto di quattro giocatori 

PADOVA. Sono giorni bollenti per le tre squadre padovane di Serie D: Campodarsego ed Este sono già attive sul mercato mentre l’Abano è pronto a scattare per recuperare terreno sulle rivali. Quella di oggi sarà infatti una mattinata di novità per la società neroverde che, al quartier generale di via Moroni (alle 10. 30), presenterà a stampa e tifosi il nuovo allenatore. Il nome, al momento, è top secret. Di sicuro c’è soltanto il nuovo addetto al mercato, che aiuterà il patron Gildo Rizzato – tornato in sella dopo la trattativa con la Luparense per la cessione del titolo sportivo – nell’allestimento della rosa che parteciperà al prossimo campionato, seppure con un budget ridimensionato. Si tratta di Massimo Albieri, che ha un passato nel San Paolo e che ad Abano potrebbe portare un tecnico che coi giovani ha fatto molto bene, Nicola Saviolo (35 anni, nell’ultima stagione nelle giovanili del Vicenza), anche lui già allenatore dei gialloblù in quarta serie. Nel frattempo, l’ex direttore tecnico Andrea Maniero e mister Luca Tiozzo sono stati presentati dal Matelica, compagine marchigiana di Serie D. Altri due protagonisti dello scorso campionato aponense, il difensore Davide Boscolo Berto e il regista Michael Pagan, hanno scelto l’ambiziosa Adriese. Una volta ufficializzato il tecnico, gli aponensi si butteranno a capofitto sulle trattative.

Più avanti sulla tabella di marcia è sicuramente il Campodarsego di Gianfranco Fonti, che sta mettendo a segno una serie di colpi di livello: in sette giorni il direttore generale Attilio Gementi ha chiuso per lo stopper Josè Luis Colman Castro, il mediano Matteo Marcolini, il bomber Mehdi Kabine e, nei prossimi giorni, dovrebbe annunciare l’ingaggio di Omar Leonarduzzi, difensore 34 enne (ex Sanvitese, Feralpi Salò e Bellaria Igea Marina) in uscita dalla Triestina: «Siamo molto vicini al giocatore che è originario di Udine ma abita a Sant’Andrea di Campodarsego», spiega Gementi. «Essendo un giocatore importante le offerte non gli mancano ma sta facendo una scelta di vita, quella di restare a giocare vicino a casa. In settimana ci risentiremo ma è quasi fatta».

Per quanto riguarda gli altri acquisti Gementi procede con i classici fari spenti: «Siamo alla ricerca di due centrocampisti giovani e uno esperto, oltre a un portiere “under”. Nei prossimi giorni dovremmo riuscire a definire qualche altro nome in entrata». Nel frattempo, il Campodarsego ha scelto i “baby” del settore giovanile che verranno aggregati alla prima squadra: il portiere Matteo Cazzaro, i mediani Maurizio Menale e Riccardo Brentan oltre all’attaccante Edoardo Nalesso.

Per quanto riguarda l’Este, c’è grande curiosità sui prossimi acquisti. La dirigenza giallorossa, dopo aver annunciato il mediano Stefano Pozza, preso dall’Altovicentino, sta cercando di aggiudicarsi due attaccanti importanti per la categoria (i nomi sono sempre quelli di Paolo Carbonaro e Damien Florian). «Ci sono stati contatti fra venerdì e sabato», assicura il vicepresidente atestino Stefano Marchetti. «Stiamo per ufficializzare
due centrocampisti e due attaccanti di valore. Stanno girando dei nomi, è vero, ma potrebbero esserci delle sorprese».

Fra un mese Campodarsego ed Este (rispettivamente il 17 e 18 luglio) si raduneranno per l’inizio della preparazione.

Francesco Vigato



TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PROMOZIONI PER GLI AUTORI, NOVITA' ESTATE 2017

Pubblicare un libro, ecco come risparmiare