Quotidiani locali

Albignasego e Fanola in campo

Playoff di C Silver e ultima di A/2 donne. Cus leader in Promozione

PADOVA. Stasera scendono in campo per un turno infrasettimanale dalle tinte giallonere Albignasego e Fanola San Martino. Le due squadre padovane accomunate dagli stessi colori sociali andranno entrambe a caccia di una vittoria, che potrebbe ricalibrare la loro visuale sul finale di stagione. In Serie C Silver maschile, ore 21, l’Albignasego riceve il Mirano tra le mura amiche del PalaGazzabin per gara-2 dei quarti di finale playoff. Dopo aver piazzato la zampata all'overtime nel primo round di sabato scorso (77-79), la squadra di Maurizio "Chuck" Benetollo ha la ghiotta opportunità di chiudere i conti strappando il pass per la semifinale. Viceversa, bisognerà andare alla bella, in calendario sabato 22 aprile di nuovo a Mirano. Con la formazione veneziana, i gialloneri possono contare su una tradizione favorevole ai playoff, anche se quest'anno il gruppo capitanato da Federico Casarin (giocatore in campo, presidente fuori con la Reyer Venezia) è uno dei più autorevoli candidati alla promozione. Nell'Albignasego è ancora in dubbio la presenza del play Marco Nanti, assente all'andata per un problema al polpaccio. Al suo posto, però, sono pronti ad alternarsi in cabina di regia Berto e Salvato. «Proveremo a ricavare un'altra partita importante», afferma Benetollo, «Abbiamo la possibilità di mettere in difficoltà i nostri avversari, che non dispongono di tantissime rotazioni. Vogliamo portare a casa la serie evitando di tornare dopo Pasqua a Mirano, dove sarebbe molto difficile riuscire a vincere».

In A/2 femminile, ore 20.30, le Lupe del Fanola chiudono la regular season sfidando il Ferrara. La partita sarà ininfluente per la classifica: le ragazze di coach Mike Tomei si sono infatti già assicurate da qualche giornata l'ottavo posto playoff. L'obiettivo diventerà quindi quello di liberarsi dal fardello delle 8 sconfitte di fila. Al primo turno playoff le giallonere se la vedranno con la vincente di Vicenza-Bologna, scontro diretto tra prima e seconda dell'ultima giornata di campionato.

Intanto l'Unipd Cus Padova è la prima testa di serie dei playoff del girone C di Promozione. La squadra universitaria di Michele Caiolo si è aggiudicata il confronto diretto decisivo per il primato con Polesine nell'ultima giornata di campionato (77-66). Nata lo scorso settembre, la formazione di coach Caiolo non fa mistero di puntare dritta alla Serie D. «Questo gruppo è frutto di un progetto targato Cus, ma soprattutto Università di Padova», spiega l'allenatore cussino, «Con l'Unipd militano tutti studenti universitari selezionati dal sottoscritto e da Leo Busca tra 200 ragazzi visionati. Come è noto, quest'anno l'ateneo ha istituito la doppia carriera di atleta-studente e anche chi gioca a basket ha ora uno status, che si avvicina al modello del college americano». Dei 15 studenti-cestisti dell'Unipd, la maggior parte proviene da altre zone del Triveneto. «Abbiamo dato vita a una realtà molto aggregante, che favorisce anche una certa apertura mentale», rileva Caiolo. Dopo Pasqua prenderanno il via playoff e playout con tabelloni di squadre appartenenti a gironi diversi.

Gli altri risultati. Girone B: Spinea-Olimpia Camposampiero 73-48, Sensitive

Dese-Favaro 68-60. Girone C: Piovese-I Frogs 73-67, Sant'Elena-Monselice 77-66, Montagnana-Union Vigonza 43-65, Autobase Selvazzano 70-44, Pro Pace Mortise-Rovigo 51-66, Battaglia Terme-Patavium 83-69. Girone D: Dealers Tombolo-Rooster 61-86, Astico-Carmignano 72-84.

Mattia Rossetto

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista