Quotidiani locali

Ferrara tris e l’Este vola Abano, che pasticciaccio

Il bomber atestino firma una tripletta spingendo i giallorossi verso la salvezza I padroni di casa a secco nonostante gli 80 minuti giocati in superiorità numerica

ABANO. L’Abano combina un bel pasticcio e l’Este ringrazia. E saluta pure. Proprio nella domenica in cui il Campodarsego cade contro l’ultima in classifica (2-3 con l’Eclisse Carenipievigina) offrendo un assist golosissimo in chiave terzo posto, i neroverdi incassano la tripletta di Vincenzo Ferrara e restano a secco nonostante gli 80 minuti di superiorità numerica. Un peccato non troppo veniale per gli uomini di mister Luca Tiozzo, sfortunati, certo, ma anche farfalloni e imprecisi. Dall’altra parte, i giallorossi – più cinici che mai – si godono il successo esterno e una salvezza anticipata che, a questo punto, sembra sempre più vicina oltre a una bella botta di vita in vista del derby di domenica prossima col Campodarsego. Eppure, a rigor di cronaca, sono i padroni di casa a partire con più verve: è bomber Personé, imbeccato da Busetto, a concludere verso la porta senza impegnare troppo Lorello (2’). Al 5’, invece, i neroverdi si vedono annullare un gol a Fracaro per un sospetto fuorigioco del fantasista di Asiago. Passano appena due minuti e, ironia della sorte, l’Este colpisce: punizione di Ferrara, Cottignoli s’addormenta e il pallone s’insacca alle sue spalle, nonostante il tentativo disperato di un difensore appostato sulla linea di porta. La gioia atestina, tuttavia, dura manco un giro di orologio, perché Fracaro fa venire subito i brividi alla retroguardia avversaria con un diagonale deviato in angolo. Al 9’, invece, ci pensa Munaretto a commettere un’ingenuità, atterrando Angelilli in area di rigore con tanto di cartellino rosso incluso nel prezzo. Dal dischetto Filippo Fracaro non fa una piega e l’1-1 è servito. Non succede molto altro fino al 46’, quando l’arbitro manda le squadre negli spogliatoi. Nella ripresa, invece, l’Este ritorna a ruggire al 51’ con una punizione di Ferrara, sulla quale Cottignoli ragiona troppo e combina poco con un volo piuttosto goffo. L’Abano, dal canto suo, ha un’opportunità al 62’ con Personé che spedisce il destro direttamente all’incrocio (colpendo il legno) da 25 metri. I padroni di casa dominano ma non pungono: ci provano Angelilli e Fracaro mentre Personé sfiora il bersaglio al 77’ su invito di Tescaro. Tre minuti più tardi lo stesso bomber aponense lambisce il palo sul cross di Fracaro. La ripartenza dell’Este, però, è fulminante: Ferrara si fa largo nella distratta retroguardia aponense e insacca alle spalle di Cottignoli con

un’infilata poderosa. L’Abano ha un break nel recupero ma Lorello salva tutto su Pagan, opponendosi alla botta sicura (assist di Angelilli) del mediano aponense. Il capitano dell’Este subito dopo su Personé, deviando sopra la traversa una conclusione dal limite.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista