Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Tonino Spagnolo rientra nello staff tecnico della Nazionale

VIGONZA. Tornare in Nazionale a 62 anni, dopo 13 di assenza: la convocazione questa volta è stata recapitata a un coach, e non a un atleta. Tonino Spagnolo, allenatore di nuoto, rientra dalla porta...

VIGONZA. Tornare in Nazionale a 62 anni, dopo 13 di assenza: la convocazione questa volta è stata recapitata a un coach, e non a un atleta. Tonino Spagnolo, allenatore di nuoto, rientra dalla porta principale in azzurro, come componente dello staff tecnico. L'ultima volta che aveva fatto parte dell'Italnuoto era datata 2004: era l'anno di Atene, l'Olimpiade del bronzo di Simone Cercato nella 4x200 sl.

Dopo quell'episodio, Spagnolo si era dedicato solo alla gestione degli impianti (Stra e Vi ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

VIGONZA. Tornare in Nazionale a 62 anni, dopo 13 di assenza: la convocazione questa volta è stata recapitata a un coach, e non a un atleta. Tonino Spagnolo, allenatore di nuoto, rientra dalla porta principale in azzurro, come componente dello staff tecnico. L'ultima volta che aveva fatto parte dell'Italnuoto era datata 2004: era l'anno di Atene, l'Olimpiade del bronzo di Simone Cercato nella 4x200 sl.

Dopo quell'episodio, Spagnolo si era dedicato solo alla gestione degli impianti (Stra e Vigonza), per tornare ad allenare qualche anno fa solo perché incalzato da Gianni Gross e da Aglaia Pezzato. Oggi Spagnolo ha un gruppo di quattro pupilli: Aglaia Pezzato, Andrea Toniato, Riccardo Cervi e Davide Casarin. Ma a parte una partecipazione alle Universiadi, dello staff azzurro non aveva più fatto parte. «Questo rientro in Nazionale è una gran bella cosa e ne sono molto contento», dice, «ed è la dimostrazione che il lavoro paga sempre, e chi ha qualcosa da dire, lo fa con i risultati: io, dal canto mio, sono fortunato, perché ho degli atleti forti».

Il primo appuntamento sarà il 2 marzo a Marsiglia, per il meeting Mediterranée, a cui parteciperanno anche Pezzato e Toniato. «Andrea rientra in Nazionale dopo l'Olimpiade e dopo aver cambiato allenatore e città. È tirato, mi sta seguendo in ogni cosa, ho molta fiducia in lui. Aglaia è quella che tiene tutti sulla corda, è una grande motivatrice e fa gruppo. Sta a noi allenatori tirare fuori il loro meglio».

Cristina Chinello