Quotidiani locali

Altinier: «Il mister ha ragione Campionato tutto da giocare»

Coppa Italia. Il derby con il Venezia alle 20.30, prezzi di favore agli abbonati

PADOVA. Sei punti dalla vetta, tredici appuntamenti per provarci, e quell’affascinante semifinale di Coppa Italia che si avvicina inesorabilmente, con il rischio di togliere ulteriori energie nervose e fisiche. Il Padova vive così la settimana di avvicinamento alla sfida di domenica a Mantova: un impegno difficile, contro un avversario in netta ripresa, che potrebbe dire una volta per tutte, all’indomani della sfida tra Venezia e Pordenone, quante chance avranno i biancoscudati di giocarsela fino a maggio per il primo posto. Mister Brevi ci crede ancora, e l’ha dichiarato pubblicamente. «E noi giocatori anche, non è nemmeno da mettere in discussione», la chiosa di Cristian Altinier, che proprio ieri ha compiuto 34 anni e che, come in ogni trasferta al “Martelli”, farà idealmente gli onori di casa, mantovano fino al midollo quale è. «Arriviamo da un pareggio che ci ha lasciato l’amaro in bocca, ma il calcio è fatto così e dobbiamo guardare solo alla prossima sfida. Ci sono ancora tanti punti in palio, e scontri diretti: il campionato è tutto da giocare. Ci piacerebbe avere qualche punto in più, ma non ha senso recriminare per quello che è stato».

Cosa le fa pensare che il Padova se la possa giocare ancora?

«Quello che finora ha detto il campionato, e cioè che abbiamo una nostra identità e una rosa forte, ed è per questo che ci sentiamo in piena lotta come le altre. Nelle ultime 15 partite abbiamo sempre fatto la prestazione, ora dobbiamo solo cercare di curare il particolare per incamerare ancora più punti».

Qual è stata la ragione che ha portato al pareggio con il Gubbio?

«Un gol fortunoso, questo di sicuro. Però nel calcio a volte capita che, arrivati al 90’, la gara ti porti ad essere stanco o poco lucido: è in quel momento che devi avere la forza di smettere di giocare. Forse è questo ciò che non ci è scattato nella testa: inconsciamente pensavamo che la partita fosse finita, invece avremmo dovuto tenere la palla più lontana dalla porta, perdere tempo o guadagnare falli. In poche parole, essere più smaliziati: sono queste le piccole cose che fanno la differenza».

Con gli umbri è arrivato un gol, il nono stagionale, che l’avvicina sempre più alla doppia cifra. Peccato che sia servito a poco.

«Concretizzo il lavoro di tutta una settimana, e per me è sempre importante. Mi spiace solo che non sia stato pesante come avrei voluto, perché senza quel pari al 92’ avrebbe potuto essere ancora più bello».

Domenica c’è il Mantova, in uno stadio che lei conosce molto bene. Trasferta che presenta numerose insidie.

«Hanno compiuto innesti importanti in sede di “mercato”, puntano alla salvezza e da quando c’è Graziani in panchina viaggiano con un ruolino da playoff. Quando giocava insieme a me, non pensavo che Gabriele sarebbe diventato un tecnico, non avevo la sensazione che volesse tentare quella strada. Invece eccolo qui, è alla prima esperienza ma sta già dimostrando le capacità che ha».

Può essere la partita giusta per sbloccarsi anche fuori casa, visto che finora lontano dall’Euganeo ha segnato solo in un’occasione, a Parma? Ed è difficile, in questo momento, non pensare al doppio derby con il Venezia?

«Ci riusciamo senza problemi, mi sembra che nello spogliatoio non si avverta ancora l’attesa che invece avrà la piazza. La squadra sta pensando ad allenarsi bene e a preparare la partita. Da domenica sera, poi, ci tufferemo anche sul Venezia».

VERSO IL DERBY. Padova-Venezia si giocherà mercoledì 22, alle ore 20.30, e la prevendita è già scattata (100 i biglietti venduti nelle prime 4 ore, 47 nel settore ospiti). Il Padova ha deciso di premiare gli abbonati, riservando loro un prezzo speciale sia in prevendita (solo nei punti Ticketone)

che ai botteghini dell’Euganeo il giorno della gara. Per tutti gli altri tifosi che acquisteranno il tagliando per il derby la promozione permetterà di comprare allo stesso costo anche il biglietto per il successivo match di campionato con il Teramo.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SPEDIZIONI FREE

Stampare un libro, ecco come risparmiare