Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

L’Atletico Conselve cala il bomber per la salvezza

CONSELVE. A piccoli passi verso l’obiettivo. In Prima Categoria prosegue la risalita dell’Atletico Conselve, che dopo l’esonero di Stefano Tromboni e l’arrivo in panchina dell’ex professionista...

CONSELVE. A piccoli passi verso l’obiettivo. In Prima Categoria prosegue la risalita dell’Atletico Conselve, che dopo l’esonero di Stefano Tromboni e l’arrivo in panchina dell’ex professionista Emiliano Bonazzoli ha infilato una striscia di cinque risultati utili consecutivi. Una vittoria e quattro pareggi che hanno ridato ossigeno alla classifica dei biancorossi, terzultimi nel girone D a sole quattro lunghezze dalla salvezza diretta senza playout. «Il gruppo storico non si è mai disunito e ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

CONSELVE. A piccoli passi verso l’obiettivo. In Prima Categoria prosegue la risalita dell’Atletico Conselve, che dopo l’esonero di Stefano Tromboni e l’arrivo in panchina dell’ex professionista Emiliano Bonazzoli ha infilato una striscia di cinque risultati utili consecutivi. Una vittoria e quattro pareggi che hanno ridato ossigeno alla classifica dei biancorossi, terzultimi nel girone D a sole quattro lunghezze dalla salvezza diretta senza playout. «Il gruppo storico non si è mai disunito e il cambio di allenatore ha dato una scossa», osserva il presidente Andrea Borile. «Il duro lavoro negli allenamenti ha favorito il consolidarsi di una buona idea di gioco e lo scotto del cambio di categoria sembra alle spalle. La squadra è solida, ha una sua precisa identità e riesce a giocarsela con qualsiasi avversario, a viso aperto e senza paura». La scarsa incisività in zona-gol ha spinto la dirigenza a tornare sul mercato, portando a casa un big come Guerrino Gasparello (in foto): l’ex centravanti di Padova e San Marino, classe 1979, porta in dote i 9 gol segnati nei primi mesi con l’Albignasego. «Per me è un orgoglio aver portato un giocatore di questo livello a indossare la maglia del suo paese. L’obiettivo è allungare la striscia positiva per uscire al più presto dalla zona calda, pur sapendo che il girone è davvero duro. La lotta al primo posto? CastelbaldoMasi e Scardovari hanno organici superiori ma il Monselice ha il cuore e la storia per giocarsela fino in fondo da protagonista». (m.lun.)