Quotidiani locali

In fila dietro l’Arcella è dolce la sosta delle undici reginette

La capolista del gruppo C di Promozione si gode il primato e il bomber Cortella. Ma anche le altre sognano in grande

PADOVA. Un titolo d’inverno in cassaforte e il sogno nel cassetto di stappare lo spumante anche tra qualche mese. È una sosta natalizia da incorniciare per le dodici squadre padovane che sono riuscite a chiudere il girone d’andata in vetta alla classifica. In ordine di campionato, l’Oscar del 2016 spetta all’Arcella di Daniele Pagnussato, regina d’inverno da neopromossa del gruppo C di Promozione. Per i bianconeri l’ennesima impresa di una cavalcata che dura ormai da due anni e mezzo: i trionfi nei tornei di Seconda e Prima non hanno evidentemente saziato la fame di vittorie dell’ambizioso club bianconero, che ora punta senza mezzi termini ad uno storico approdo in Eccellenza.

In Prima Categoria il calcio padovano cala un superlativo tris con i primi posti di Monselice (girone D), VigoLimenese (E) e San Martino Luparense (F). A stupire è soprattutto la leadership dei biancorossi di Luca Simonato, reduci proprio come l’Arcella da due promozioni consecutive: trascinato dal calore di un pubblico eccezionale, che nel derby pre-natalizio contro La Rocca ha toccato addirittura le 700 presenze, il Monselice ha saputo mettersi dietro corazzate da paura come Scardovari, CastelbaldoMasi e Solesinese. Da applausi pure il cammino di VigoLimenese e San Martino Luparense, con quest’ultima che ha superato proprio al fotofinish la rivelazione Juventina Laghi.

In Seconda sono addirittura cinque le regine: Curtarolese (I), San Martino (L), Galzignano Terme (M) e le battistrada ex aequo Fratte e Fulgor Massanzago (Q). Il record dei record è del San Martino, che con in panchina un “big” assoluto come SuperPippo Maniero ha infilato la bellezza di tredici vittorie e un solo pareggio, conquistando 40 dei 42 punti disponibili in attesa del recupero con il Sant’Agostino.

Per completare il quadro, fari puntati infine sui tre gironi di Terza Categoria: a guardare tutti dall’alto sono Bronzola (A), Civè (B) e Santelenese (C), che si affacciano al 2017 con la speranza di riuscire finalmente a coronare il tanto sospirato salto in Seconda.

E a proposito di scettri, quello invernale per i bomber padovani dei dilettanti va a Guido Cortella (Arcella), rimasto a bocca asciutta nel derby con il Mestrino ma sempre leader solitario della graduatoria con 13 reti. Alle spalle dell’ex attaccante di Piovese e San Paolo si avvicinano sia Fabio Lauria (Campodarsego) che Alexis Ferrante (Abano), saliti rispettivamente a quota 12 e a quota 10 con i gol segnati contro Tamai e Vigasio. Ai piedi del podio irrompe infine Luca Gerini (SaonaraVillatora), nuovo capocannoniere padovano di Eccellenza, che aggancia a 8 Andrea Lucchini (Torre) e Alessio Marcelli (Ponte San Nicolò Polverara).

Questa la classifica generale

dei bomber di tutte le categorie: Guido Cortella (Arcella, 2 rig.) 13; Fabio Lauria (Campodarsego, 2 rig.) 12; Alexis Ferrante (Abano, 2 rig.) 10; Luca Gerini (SaonaraVillatora), Andrea Lucchini (Torre, 3 rig.) e Alessio Marcelli (Ponte San Nicolò Polverara, 1 rig.) 8.

Matteo Lunardi

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista