Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

In Prima Categoria colpaccio del Ponte San Nicolò sull’Arcella

PADOVA. Grinta, cuore e tanta speranza. Nel campionato di Prima Categoria il colpo della domenica è del Ponte San Nicolò Polverara, che vince per 2-1 l’attesissimo scontro diretto con l’Arcella di...

PADOVA. Grinta, cuore e tanta speranza. Nel campionato di Prima Categoria il colpo della domenica è del Ponte San Nicolò Polverara, che vince per 2-1 l’attesissimo scontro diretto con l’Arcella di Daniele Pagnussato riducendo così a cinque punti il margine di distacco dalla capolista bianconera. Una prestazione davvero maiuscola quella dei ragazzi di Mauro Franco, in vantaggio dopo pochi minuti grazie ad una sfortunata autorete di Gianluca Collini ma riacciuffati quasi subito da un calcio di ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

PADOVA. Grinta, cuore e tanta speranza. Nel campionato di Prima Categoria il colpo della domenica è del Ponte San Nicolò Polverara, che vince per 2-1 l’attesissimo scontro diretto con l’Arcella di Daniele Pagnussato riducendo così a cinque punti il margine di distacco dalla capolista bianconera. Una prestazione davvero maiuscola quella dei ragazzi di Mauro Franco, in vantaggio dopo pochi minuti grazie ad una sfortunata autorete di Gianluca Collini ma riacciuffati quasi subito da un calcio di rigore del bomber ospite Guido Cortella (ex Campodarsego e Piovese), al quattordicesimo centro in sedici presenze. L’episodio decisivo alla mezzora della ripresa: sontuosa palla filtrante di Davide Tonello a lanciare il giovane Simone Fontolan, che costringe il difensore bianconero Giovanni Edel al fallo da ultimo uomo: rosso diretto per l'ex capitano del SaonaraVillatora e calcio di rigore, trasformato con freddezza da Alessandro Locrati. Per l’Arcella capolista, rimasta imbattuta per oltre un anno e mezzo, si tratta della seconda sconfitta nelle ultime tre giornate. «Volevamo vincere soprattutto per conservare il secondo posto – sottolinea a caldo mister Franco – Non credo tuttavia che questo risultato riaprirà il campionato, resto convinto che l’Arcella abbia tutte le carte in regola per arrivare in fondo. Da parte nostra cercheremo di tenere alto il ritmo per metterle pressione ma non penso che faranno molti altri passi falsi». Alle spalle delle due battistrada non molla la VigoLimenese, sempre terza da sola, vittoriosa a Cadoneghe e a -7 dall’Arcella.

Matteo Lunardi