Menu

Dotto è ottavo tra gli uomini-jet
Magnini giù dal podio per 18 centesimi

"E' stata una finale pazzesca", racconta soddisfatto l'atleta padovano. "Trovarsi in gara con mostri simili è incredibile. Sembrava una finale mondiale"

BUDAPEST. Quarto Filippo Magnini con 48''67, a soli 18 centesimi dal podio, e solo ottavo, ma soddisfattissimo, il padovano Luca Dotto (49''05) nella finale dei 100 metri sl agli Europei in corso nella capitale ungherese.

La medaglia d'oro è andata al francese Alain Bernard con il tempo di 48''49. L'argento al russo Evgeny Lagunov (48''52), il bronzo al francese William Meynard (48''56).

"E' stata una finale pazzesca", ha raccontato Dotto, padovano di Tombolo, dopo la gara. L'essere arrivato ottavo non lo demoralizza. Anzi, semmai per lui è la conferma del raggiungimento di uno standard
di alto livello.

"Trovarsi in gara con mostri simili è incredibile. Sembrava una finale mondiale", sorride. E ancora: "Centesimo più, centesimo meno, è la terza volta in due giorni che nuoto su questi tempi". Ieri, in semifinale, Dotto aveva fatto fermare il cronometro sui 48''94.

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro