Menu

C'è una pantera nera per Fiorin

Arriva in biancorosso Chidi, attaccante guizzante e «spietato». Noventa scommette su un portiere baby, oggi San Paolo in ritiro

PADOVA. Ultimi colpi di mercato e prime gocce di sudore in campo. I sette giorni appena lasciati alle spalle sono stati un intrecciarsi di trattative estreme e di robusto lavoro atletico per le «sette sorelle» dell’Eccellenza Padovana. In materia di calciomercato la Piovese ha finalmente trovato l’attaccante che tanto cercava in questa tranche di campagna trasferimenti. E’ Chidi, un giovane attaccante di colore classe ’89, che ben ha impressionato, nella stagione appena conclusasi, nella Berretti del Cittadella.

L’ex bomber granata giunge a Piove con la formula del prestito grazie soprattutto alle relazioni positive fornite da Carletto Perrone (allenatore della Berretti del Citta) al suo grande amico Pippo Maniero (secondo di Valeriano Fiorin a Piove), che non c’ha pensato due volte a chiudere la trattativa. «Ha velocità e rapidità importanti e può far bene in Eccellenza», commenta Mauro Benetollo, ds della Piovese «ci aspettiamo che si possa integrare nel gruppo e lo sta facendo bene. Speriamo possa dare velocità e imprevedibilità al nostro attacco».
Il mercato della società presieduta da Said è ora praticamente chiuso, come conferma lo stesso ds: «Direi di sì, abbiamo rinnovato il gruppo con ragazzi interessanti». La ricerca di un attaccante è anche il primo pensiero nella testa dei dirigenti del Casalserugo, che sta cercando in tutti i modi di accontentare le richieste del suo allenatore Andrea Poggi. La situazione è però parecchio ingarbugliata e la conferma la si ha sentendo le parole del direttore generale Fabio Pascali: «Di attaccanti non se ne trovano», commenta amareggiato Pascali «almeno nel Padovano. Si sono già accasati tutti. Bisogna aspettare che si muova qualcosa. Stiamo alla finestra». Di ufficiale in casa biancazzurra è invece il trasferimento di Fausto Benedini, attaccante di 20 anni, ora in prestito al Boara Pisani. Movimenti anche alla Nuova Piombinese, che ha praticamente definito l’ingaggio dell’esterno difensivo Biasuzzi (classe ’89) dal Montebelluna, società storicamente amica della squadra dell’Alta.

L’obiettivo da qui all’inizio del campionato è ora l’acquisizione di un punta che possa garantire un salto di qualità all’attacco piombinese, anche se il direttore generale Gianni Fabbian valuta la situazione con tranquillità: «Cerchiamo una punta. Se arriva bene, altrimenti partiamo così». Il Noventa ha invece trovato il portiere che andrà a fare compagnia a Francesco Ferronato tra i pali. Si tratta di Lorenzo Teti, classe ’89, proveniente dalla Berretti del Rovigo. L’arrivo dell’ex rodigino apre le porte della Berretti del Cittadella a Michele Spessato (classe ’90), destinato in un primo momento a recitare il ruolo di vice-Ferronato.

Una gran bella opportunità per l’ormai ex biancoverde. Primi gol e primi applausi invece in campo per la squadra di Sebastiano Romano, che sabato ha disputato la classica partitella in famiglia di inizio stagione. Di fronte c’erano il Noventa Bianco e il Noventa Verde. A spuntarla è stata la formazione Verde, che si è imposta con il punteggio di 2-1. Al gol di Porcellato per i Bianchi ha risposto la doppietta di Nobile, che ha regalo il successo alla selezione Verde. Unica nota stonata nella prima settimana di lavoro a Noventa è il risentimento al piede destro dovuto ad una botta ricevuta nel corso dello scorso campionato per il neoacquisto Scalco, costretto ad un lavoro differenziato, come i lungodegenti Polato, Caetano e Viola, che stanno recuperando piano piano dai problemi ai legamenti del ginocchio. Oggi è però il gran giorno del San Paolo, che da l’avvio ufficiale al ritiro precampionato. Sono 22 gli elementi che svolgeranno la preparazione al quartiere Forcellini agli ordini del nuovo allenatore Roberto Spollon. «Abbiamo fatto una squadra competitiva», dichiara alla vigilia il ds Carlo Marzola «ci attendiamo un campionato tranquillo e tutto quello che
viene in più ben venga. Ci aspettiamo che Spollon lavori molto con i giovani per vedere di tirare fuori qualche nuovo talento». Quindi con Piovese, Albignasego, Vigontina e Noventa già al lavoro da giorni, all’appello mancano solo Nuova Piombinese e Casalserugo, i cui ritiri inizieranno giovedì.

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro