Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Assoldato il Gattamelata

L’ex Melsped si chiamerà Pallacanestro Padova, aggiungendovi il nome del capitano di ventura

Settimana poco movimentata, quella appena conclusa, per il mercato del basket padovano. Tiene banco soprattutto la Melsped, che in questi giorni si è occupata di impegni di carattere burocratico. Acquisito il controllo del Borgomanero, iscritto al campionato di B/2, il presidente Roberto Bosello ha provveduto a cambiare il nome della società in Pallacanestro Gattamelata Padova, richiamandosi al logo che caratterizzava la Pallacanestro Padova. Quest’ultima è stata ceduta all’Alvisiana, che da ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Settimana poco movimentata, quella appena conclusa, per il mercato del basket padovano. Tiene banco soprattutto la Melsped, che in questi giorni si è occupata di impegni di carattere burocratico. Acquisito il controllo del Borgomanero, iscritto al campionato di B/2, il presidente Roberto Bosello ha provveduto a cambiare il nome della società in Pallacanestro Gattamelata Padova, richiamandosi al logo che caratterizzava la Pallacanestro Padova. Quest’ultima è stata ceduta all’Alvisiana, che darà vita ad un nuovo pool di società veneziane e disputerà, così la serie C/1.

Sul fronte giocatori Marini è vicino alla firma e Fedrigo ancora in bilico. Coach e dirigenza vorrebbero tenere l’atleta, ma la sua posizione di senior ne impedisce la permanenza qualora si decidesse di puntare su un’ala che abbia più di 23 anni. Da capire, infine, cosa farà Daniele Magro, per il quale invece il posto c’è. La conferma dipende soprattutto dalla sua volontà. Passando alla C/1, la Virtus è stata molto rapida nel chiudere le operazioni, completando presto la rosa a disposizione del confermato coach Benetollo. Dopo gli arrivi di Zonta e Sorgente, e la partenza di Zandonà (a Marostica), i neroverdi si sono assicurati le prestazioni di Fabio Capelli, proveniente dalla Melsped, Davide Maretto, che militava in D nel Noventa e infine Robert Gasparotto, playmaker classe ’73 alto 183 centimetri, già giocatore della Virtus al tempo della fusione con Vicenza e poi in A/2 (Castelmaggiore), B d’Eccellenza e B/2, mentre la scorsa stagione indossava la maglia del Lucera in serie C/1.

In C/2, comincia a prendere forma la formazione senior dello Junior Basket Patavium, che disputerà il campionato con il codice Fip del Montebelluna. Il gruppo è stato affidato ad Alberto Buffo, che sta decidendo quali saranno sarannogli otto giovani della società che lo comporranno. A loro verranno affiancati quattro «grandi». Uno sarà Alberto Anselmi, che ha finalmente raggiunto l’accordo. In questi giorni dovrebbero dare la loro disponibilità anche gli altri atleti, per cui la prossima settimana dovrebbe essere più chiara la situazione. Tutto da definire anche in casa Pro Pace, con coach De Nicolao che aspetta ancora una risposta da Giorgio Tonzig e attende l’ufficialità degli arrivi di Germani e Mancini, mentre già certo è quello di De Agostini.

Ferme le trattative in casa Cittadella, attualmente alla ricerca di un lungo. Oltre agli innesti del coach (Franzini) e di due giocatori (Zago e Giaretta), il Citta ha finora confermato la formazione, salvo Sorgente finito alla Virtus. Il mercato «a cascata» tiene per il momento ferme le squadre di serie D, che saranno sei come la passata stagione. Nel girone Blu si troveranno Albignasego (che ha recuperato entrambi i Nanti, l’ex Melsped Marco e Francesco), Noventa e Piovese, mentre in quello Verde ci saranno Solesino, Piombino Dese e la neonata Olimpia San Martino di Lupari.