Menu

I pendolari: «Alla fine paghiamo sempre noi»

Stufi di pagare. I pendolari padovani non prendono bene l'approvazione da parte della giunta di una

tariffa da un euro al giorno per chi parcheggia ai terminal-scambiatori del tram alla Guizza e a Pontevigodarzere. "Almeno che facciano lo sconto sul biglietto del tram" protestano le associazioni dei consumatori. Si pagheranno 50 centesimi per mezza giornata e 10 euro per l'abbonamento mensile
PADOVA. Sorpresa, inquietudine ma poi, a un certo punto, arriva l'ondata di rabbia. Tre stati d'animo che sintetizzano le reazioni della Guizza e dell'Arcella alla notizia che i parcheggi scambiatori presto saranno a pagamento: un euro per un giorno e mezzo euro per metà giornata, non sono un sacrificio da poco.

Una nuova spesa mensile. Non peseranno a chi ogni tanto prende il tram per farsi due vasche in centro. Oppure a chi al capolinea arriva già con i mezzi pubblici. Ma alla commessa con i suoi 800-900 euro di stipendio che arriva in auto (e paga la benzina) e fa già l'abbonamento al tram (al costo di 180 euro all'anno o 32 mensili o 9,50 settimanali) quell'euro al giorno pesa, eccome.
«Ci hanno sedotto con un mezzo comodissimo, questo è sicuro, ma adesso ce lo fanno pagare caro, troppo caro» commenta Sara Bastianello, da Albignasego.

IL SONDAGGIO Favorevoli o contrari?

L'ennesima stangata. «Non è un'idea azzeccata, è impopolare - aggiunge Enrico Daniele, che il tram lo usa tutti i giorni - Ho lo studio in corso Milano e consiglio ai miei clienti che arrivano da fuori di parcheggiare qui perché in centro cercare il parcheggio è una battaglia». Pur comprendendo che «il governo continua a tagliare e i Comuni a cucire - ammette Bruno Pieretti - Alla fine paghiamo sempre noi cittadini». Insomma «ennesima stangata ai padovani, soprattutto pendolari» tuona Daniele Zanetti (Pdl). La gratuità ha le ore contate e in via Guizza Roberto Bertipaglia, commerciante, tira le orecchie (dell'assessore) e le somme (della vicenda).

LA MAPPA Ecco dove si può ancora parcheggiare gratis

Un'altra promessa mancata. Le orecchie le tira al vicesindaco Ivo Rossi che «poteva fare a meno, appena qualche mese fa, di assicurare la gratuità dei parcheggi scambiatori visto che erano invece già in programma dei tariffari. Un'altra promessa mancata, alla faccia del tram volano della nostra economia».
Più clementi in quel dell'Arcella: «è giusto pagare - dice Stefano Onelia, da Tombolo - Con questi soldi mantengono il servizio». E Ivana Danese, da Cadoneghe, altra utente che usa quotidianamente il tram, precisa: «un euro al giorno si può fare». Non la pensa così Fanny Cipriani che ha davanti agli occhi i conti della
famiglia: l'idea non la convince troppo. «Se il servizio lo usa tutta la famiglia - commenta - diventa economicamente pesante. Vorrà dire che cercheremo di parcheggiare altrove».

Commenta e manda la tua segnalazione: dove si può ancora parcheggiare gratis a Padova?

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro