Menu

L'addio al dentista Luvisolo
Stroncato mentre correva

Stava facendo jogging sulla pista ciclabile ma è stato colpito da infarto e si è accasciato al suolo. L'addio di Santa Giustina in Colle al dentista del paese, conosciuto da tutti

SANTA GIUSTINA IN COLLE. Grande commozione in paese per la morte di Ivano Luvisolo, 58 anni, stimato dentista con ambulatorio in via Dante 3 e un secondo studio a Peseggia di Scorzè, nel Veneziano, entrambi divisi con il collega Lodino Righetto. Il dottor Luvisolo è morto improvvisamente domenica sera mentre faceva jogging sulla pista ciclabile di via dei Custoza, a circa mezzo chilometro da casa, in via Dante 5. Il funerale sarà celebrato oggi alle 16.30 nella chiesa di Santa Giustina. Il dramma si è consumato poco prima delle 19 di domenica. Ivano Luvisolo, come faceva spesso, è uscito di casa per fare una corsetta.

Il suo percorso era sempre lo stesso: avanti e indietro per via dei Custoza, la strada che collega il centro alla frazione di Fratte. Ma mentre era in pieno allenamento, l'uomo è stato colto da malore ed è caduto a terra. In quel momento sulla ciclabile transitava una donna del paese, che se lo è visto crollare davanti agli occhi. Lei è scesa dalla bici per prestargli soccorso: si è resa conto subito della gravità della situazione e ha chiamato il 118. In via dei Custoza è giunta un'ambulanza del Suem di Camposampiero, che dista pochi chilometri. A bordo il personale medico e paramedico. E' stata tentata la rianimazione sul posto, mentre da casa accorreva la moglie del dentista, la ginecologa Daniela Fiscon, avvisata dal vicesindaco Stefano Squarise, che si trovava a percorrere casualmente via dei Custoza proprio durante i soccorsi. La donna ha assistito al dramma che si consumava, senza poter fare nulla.

Tutti gli sforzi per tenere in vita Luvisolo, infatti, si sono purtroppo rivelati vani. Il cuore non ha reagito agli stimoli: l'uomo è spirato mentre lo caricavano sull'autolettiga, che è partita a sirene spiegate verso il «Pietro Cosma», seguita dalla moglie e dai famigliari più stretti. Al medico del pronto soccorso non è rimasto che stilare il certificato di morte. Con tutta probabilità il dottor Luvisolo è stato colpito da infarto. Eppure, come ha raccontato in lacrime la stessa moglie, il marito non aveva mai sofferto di malattie cardiache. Chiusa nel dolore la famiglia Fiscon. Ieri la loro abitazione è stata meta dei tanti amici e conoscenti, che hanno voluto esprimere il cordoglio alla moglie Daniela e ai suoceri. Anche se Ivano Luvisolo aveva di recente trasferito la sua residenza a Venezia, era ancora domiciliato in via Dante. E nello stabile dove vivono i suoceri il dentista aveva ricavato il proprio studio, che divideva col collega Righetto, di Stigliano.

Il medico era attivo
in paese da oltre 25 anni ed era conosciutissimo. Come noto è il suocero Gabriele Fiscon, un tempo mobiliere. Vicina a Daniela Fiscon è anche San Giorgio in Bosco, dove la ginecologa esercita e dove è apprezzata e stimata. Il lutto colpisce anche Vigonovo (Venezia), paese di origine di Luvisolo.

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro