Menu

INCIDENTE SUL LAVORO
Battaglia Terme. Imbianchino folgorato, un altro gravissimo

Leonardo Giraldin, 27 anni, è

stato colpito da una scossa di 20 mila volt causata dal contatto tra il ponteggio mobile sul quale si trovava e i fili aerei della media tensione. Prima di rimanere fulminato aveva telefonato al 118 perchè prestasse soccorso al suo collega, colpito a sua volta da una scossa e ora gravemente ferito
Un giovane imbianchino, Leonardo Giraldin, 27 anni, è morto folgorato da una scossa di 20 mila volt causata dal contatto tra il ponteggio mobile sul quale si trovava con un collega e i fili aerei della media tensione. Il suo compagno di lavoro, Silvio Tasinato, 46 anni, è ricoverato in gravi condizioni all'ospedale di Padova.

L'incidente è avvenuto a Battaglia Terme, in via Pistore. I due imbianchini stavano dando l'intonaco all'esterno di una casa quando l'asta del ponteggio, alto 6-7 metri, ha toccato i cavi del'energia elettrica.  Giraldin, che spingeva la struttura da terra, è riuscito a staccarsi dal ponteggio. Tasinato, che stava sopra la struttura, è invece stato scagliato giù sulla strada. A questo punto Giraldin ha telefonato al 118, chiedendo i soccorsi e ha cercato di prestare aiuto al collega.
Nel farlo ha probabilmente toccato nuovamente la struttura in metallo, ancora in contatto con i fili elettrici, e questa volta è rimasto fulminato.

Inutili i tentativi di rianimarlo dei medici del Suem.

L'esatta dinamica dell'incidente è ora al vaglio dei carabinieri.

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro