Menu

Anziano stroncato dal gran caldo
Era appena sceso dalla bicicletta

Angelo

Ruzzante, 72 anni, viveva a Cervarese Santa Croce. Da cinque anni era ospite della famiglia Brunello in località Montemerlo. Era andato di buon’ora afare la spesa, al ritorno, verso le 11.30, ha avuto appena il tempo di scendere dalla bici prima di stramazzare al suolo, fulminato da un infarto
CERVARESE SANTA CROCE. Era partito da casa di buon’ora per fare la spesa, come di consueto. Al ritorno, verso le 11.30, ha avuto appena il tempo di scendere dalla bicicletta prima di stramazzare al suolo, fulminato da un infarto. Un arresto cardiocircolatorio che potrebbe essere stato causato dalle temperature torride di questi ultimi giorni. A nulla è servito il tempestivo intervento di un’ambulanza del 118: per Angelo Ruzzante, 72 anni, non c’era oramai più nulla da fare.

Da cinque anni l’anziano era ospite della famiglia Brunello, al 357 di via Roma, in località Montemerlo. Una vita difficile, la sua. L’uomo, celibe, era rimasto solo. E aveva deciso di trasferirsi dalla sua abitazione in via Forzatè 3, sempre a Cervarese, accolto da amici.

«Occupava una stanza in casa nostra da quando sono rimasta vedova - racconta la signora Leda Brunello De Franceschi - Una persona amabile e tranquilla che si occupava con piacere di tante piccole incombenze: faceva le compere e badava all’orto. Come ogni mattina, mattina, l’ho visto salire sulla bicicletta e allontanarsi».

La padrona di casa non si è accorta del suo ritorno. E’ stato un passante, che ha visto il poveretto riverso nel cortile, a poca distanza dalla scala d’ingresso, a dare l’allarme. «Era disteso a pancia in giù - prosegue la donna - sono riuscita a voltarlo, gli ho tolto la cintura per permettergli di respirare meglio e anche le scarpe. Ma, purtroppo, mi sono subito accorta che non dava più segni di vita».

Ai sanitari giunti immediatamente sul posto non è rimasto che constatare il decesso del 72enne, la cui salma è stata trasferita all’obitorio della Casa di
cura di Abano. I rilievi di legge sono stati effettuati dai carabinieri della stazione di Bastia. E’ altamente probabile, come si diceva, che il cuore dell’anziano si sia fermato a causa del caldo di questi ultimi giorni, considerato un fattore ad altissimo rischio per le persone in età avanzata.

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro