Menu

Provincia di Padova, ecco i redditi dei politici

La più ricca di tutti? La presidente della Provincia Barbara Degani con 113 mila euro. Seguono, sempre del Pdl, Chicco Pepe e il capogruppo Mirko Patron. Il più povero di tutti? Paolo Giacon del Pd

PADOVA La più ricca è proprio Barbara Degani: la presidente della Provincia batte tutti a Palazzo Santo Stefano in quanto a guadagni. Per lei, un reddito di oltre 113 mila euro, riferito però al 2008 quand'era consigliera regionale. E sono del Pdl anche i consiglieri che superano i 100 mila euro di reddito: Chicco Pepe e il capogruppo Mirko Patron. Più contenuti i redditi dell'opposizione, con l'eccezione di Antonio Albuzio. Il professore, candidato sconfitto alla presidenza per il centrosinistra, può vantare una dichiarazione da oltre 90 mila euro.


Sono stati pubblicati ieri i redditi dei consiglieri provinciali: dati desunti dalle dichiarazioni del 2009 e riferiti all'anno di imposta 2008. Per quel che riguarda gli assessori provinciali, invece, i redditi rispettivi saranno resi noti lunedì. Dopo il tris del Pdl e l'ex candidato Idv, il più ricco è un amministratore che ha una doppia poltrona: il sindaco di Saonara Andrea Buso, anch'egli esponente pidiellino. Per lui c'è un lordo di poco superiore agli 89 mila euro. Così come per Gino Carolo, sindaco di Carmignano di Brenta, nell'Alta. Nella top ten dei più ricchi in Provincia entra anche l'ex assessore Domenico Menorello, che a Palazzo Santo Stefano guida la commissione cultura: ha dichiarato esattamente lo stesso reddito del 2008, ovvero 87.191 euro.

Subito dopo, nella classifica di chi guadagna di più c'è l'unico leghista che supera gli 80 mila euro di reddito: si tratta Franco Basso, assessore a Campo San Martino. Oltre gli 80 mila c'è anche il vicepresidente del consiglio Dino Scantamburlo del Pd. Mentre si ferma a 56 mila euro annui la presidente leghista Luisa Serato. Curiosità: dichiarano zero euro Matteo Corbo (Pd) e Franco Nibale (Italia dei Valori: studenti, 25 anni il primo, 28 il secondo, affermano
di non aver guadagnato nulla. Il più povero invece è Paolo Giacon del Pd, ricercatore universitario: nel 2009 appena 585 euro. Manca solo il reddito di Antonio De Poli: il portavoce nazionale dell'Udc, preso forse dagli impegni di deputato, ha dimenticato di trasmettere copia della dichiarazione.

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro