Menu

Schianto in moto, muore a 21 anni

L'incidente lunedì sera, a Selvazzano. Andrea Vaccese, studente di Economia, militava tra i giovani del Pd. Il papà Lorenzo è consigliere comunale a Saccolongo dove la famiglia Vaccese risiede

SELVAZZANO. Un’altra giovane vita stroncata da un tragico incidente della strada. Erano circa le 20 di ieri sera, quando Andrea Vaccese, 21 anni è morto in via Scapacchiò Ovest, a Selvazzano, proprio di fronte alla Fip Industriale mentre, in sella al suo scooter rientrava da Padova dove lavorava, nella sua abitazione a Saccolongo, in via della Chiesa 1.

Un destino crudele quello di Andrea, che lo aveva visto uscire vittorioso da una gravissima malattia ma che ha chiesto il suo tributo di sangue sulla strada. In senso contrario di marcia, da Saccolongo verso Selvazzano arrivava una Opel Zafira condotta da un cittadino cinese, Z.Z. residente in città in via Vittorio Emanuele. Stava svoltando a sinistra per immettersi in via La Pira, la strada che confina con la recinzione della Fip. Andrea Vaccese non è riuscito ad evitare l’impatto e si è schiantato con il suo scooter contro la parte anteriore destra dell’auto. Il colpo lo ha fatto volare sull’asfalto dove, purtroppo è rimasto esanime. Subito sono stati allertati i soccorsi ma i medici del 118 arrivati in via Scapacchiò non hanno che potuto constatare il decesso.

Sul posto sono giunti i carabinieri di Selvazzano e gli agenti della polizia municipale Padova Ovest, ai quali spetterà chiarire la dinamica ancora del fatale incidente. Sull’asfalto è rimasto evidente un segno di frenata dello scooter condotto da Andrea, che molto probabilmente si è accorto dell’ostacolo improvviso, ma non è riuscito a evitare lo scontro con l’Opel Zafira nonostante, a quanto sembra, non corresse veloce. Sotto choc il conducente dell’auto, rimasto illeso, e risultato in regola anche con il tasso alcolico nel sangue subito accertato come prevede la procedura in caso di incidente.

Sul posto sono arrivati i parenti del ragazzo e diverse persone incredule e disperate come il sindaco di Saccolongo, Dorella Turetta. Andrea era l’unico figlio di Lorenzo Vaccese, consigliere di maggioranza e di Cristiana
Principali.

In via Scapacchiò è giunto anche il cugino e vicino di casa di Andrea che ha cominciato a urlare contro l’ingiustizia della vita e si è messo a piangere inginocchiato sull’asfalto. Il ragazzo è stato portato via da alcuni amici che cercavano inutilmente di calmarlo.

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro