Menu

I dirigenti del Pozzonovo Calcio Juniores ribaltano le accuse

«Aggredito? Ha iniziato lui
picchiando il padre di uno dei giocatori»

L’allenatore del Bagnoli Rossano Redi ha denunciato di essere stato aggredito da dirigenti e familiari della squadra avversaria dopo la partita persa 1-2 dai suoi ragazzi

Il giorno dopo le accuse mosse dall’allenatore del Bagnoli Rossano Redi, il Pozzonovo non ci sta. Ieri il nostro giornale ha portato alla luce un episodio di violenza avvenuto sabato scorso. Rossano Redi, allenatore degli Juniores del Bagnoli, ha raccontato di essere stato picchiato da dirigenti e genitori di giocatori della squadra avversaria, il Pozzonovo. Si è fatto fotografare con i segni della violenza subita sul volto. Oggi la società del Pozzonovo reagisce sostenendo che l’allenatore Redi ha raccontato il falso. Alcuni testimoni presenti durante il match (che preferiscono rimanere nell’anonimato) dicono che le cose sono andate diversamente. La società del Pozzonovo, per mezzo del vicepresidente Alberto Tresoldi e del ds Renzo Trambaioli (padre dell’allenatore della juniores), ribadisce la falsità del racconto di Redi e rimanda ad oggi un comunicato ufficiale.

Ieri si è tenuto un direttivo d’urgenza del Pozzonovo per dibattere la questione. Il racconto espresso da Redi sarebbe falso in tre punti. Tutto sarebbe effettivamente nato dopo un cartellino giallo richiesto dall’allenatore del Bagnoli. Nella successiva bagarre nata tra Redi e un genitore del Pozzonovo, l’allenatore avrebbe scagliato il primo pugno che avrebbe scatenato l’ira degli ospiti. Anche il successivo colpo sarebbe partito dallo stesso allenatore ai danni di Valter Milan, dirigente del Pozzonovo con evidenti problemi fisici. Lo stesso Milan sarebbe poi stato condotto in pronto soccorso. La rissa successiva sarebbe stata condizionata, a dire di qualche dirigente societario, dalle provocazioni di Redi. La società del Pozzonovo ha voluto sottolineare che nessuno degli atleti Juniores è stato inoltre protagonista del benché minimo contatto fisico.

Il Pozzonovo si è riunito ieri sera, alle 20, in un direttivo d’urgenza nel quale sono stati convocati i vertici societari e tutti i testimoni presenti durante il deprecabile episodio. Solo oggi la società ufficializzerà la propria versione dei fatti e confermerà anche eventuali procedimenti legali nei confronti dell’allenatore Rossano Redi. Non è escluso, infatti, che in queste ore sia depositata anche una denuncia ai danni del tecnico degli Juniores di Bagnoli di Sopra.

La versione che eventualmente sarà rilasciata ai carabinieri, ha assicurato la società di Pozzonovo, sarà appoggiata dai racconti di testimoni in grado di smentire la versione dell’allenatore. Quel che è certo è che sarà difficile fare ordine su una così fitta rete di versioni e informazioni: Redi aveva assicurato di essere stato colpito mentre era immobilizzato dai propri dirigenti e di essere stato raggiunto da altri colpi mentre si recava alla propria macchina. L’assenza di un referto arbitrale (il direttore di gara aveva già lasciato il
campo) non agevola la valutazione dei fatti.

Mandate il vostro commento. Cos'è che spinge gli adulti a un simile comportamento anche nei campionati giovanili? Che provvedimenti si dovrebbero prendere nei loro confronti? Cosa si può fare per riportare tutti alla ragione?

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro