Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Maxi-polizza dei Comuni contro i ladri
per tutelare famiglie e anziani

Il sindaco di Cittadella Massimo Bitonci lancia l’iniziativa condivisa dai colleghi di Carmignano, Grantorto e Gazzo per dare una risposta concreta all’esigenza generale di sicurezza

Un’assicurazione contro i furti pagata dal Comune. Cittadella, Gazzo, Grantorto e Carmignano tutelano i cittadini con una polizza che li assisterà in caso di visite sgradite o scippi della pensione. Massima garanzia per la vittime: avranno pure l’assistenza dello psicologo. Promotore il sindaco di Cittadella, Massimo Bitonci. L’iniziativa riguarderà un bacino equivalente a quello di una città di quasi 40.000 abitanti. I costi: 25 mila euro l’anno; il 70% della spesa, solo per il 2009, ce la ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Un’assicurazione contro i furti pagata dal Comune. Cittadella, Gazzo, Grantorto e Carmignano tutelano i cittadini con una polizza che li assisterà in caso di visite sgradite o scippi della pensione. Massima garanzia per la vittime: avranno pure l’assistenza dello psicologo. Promotore il sindaco di Cittadella, Massimo Bitonci. L’iniziativa riguarderà un bacino equivalente a quello di una città di quasi 40.000 abitanti. I costi: 25 mila euro l’anno; il 70% della spesa, solo per il 2009, ce la metterà la Regione.

Il via libera si avrà da gennaio: nel caso l’esperienza venga valutata positivamente, sarà replicata per altri 2 anni. Un occhio di riguardo alle persone con più di 65 anni: la società assicuratrice «si obbliga - spiega Bitonci - a indennizzare l’assicurato over 65 dei danni materiali diretti subiti all’esterno dei locali dell’ufficio postale di residenza durante il tragitto fino all’abitazione». Copertura in caso di scippo, truffa e raggiro a scopo di estorsione di denaro, rapina, furto in seguito a malore improvviso dell’assicurato, con un massimale assicurativo di 600 euro ad evento. A tutti i residenti dei 4 comuni verrà fornita una tessera riepilogativa delle garanzie; un elenco particolarmente nutrito di prestazioni, coperte fino alla soglia dei 300 euro; tra le agevolazioni, l’invio entro 3 ore dal furto di una guardia giurata a custodia di un’abitazione la cui sicurezza risulti compromessa in seguito a scasso; l’invio di un fabbro, un falegname, un elettricista, un idraulico per interventi di emergenza a seguito di furto o tentato furto; l’intervento di un vetraio in caso di danneggiamento dei mezzi di chiusura della propria abitazione; una collaboratrice domestica per sistemare la casa saccheggiata; un fabbro per la sostituzione delle serrature; il pernottamento in struttura alberghiera qualora il cittadino sia costretto per obiettive ragioni d’inagibilità o per cause di forza maggiore a lasciare la propria casa; la copertura delle spese per eventuale rinnovo di documenti (100 euro) e di rientro anticipato da un viaggio a causa di furto o tentato furto (400 euro); l’invio di personale medico, infermieristico, fisioterapista, collaboratrice domestica in caso di totale o parziale inabilità in seguito a scippo, rapina, furto o tentato furto; informazioni sanitarie telefoniche; dulcis in fundo, l’assistanza di uno psicologo in particolari casi di trauma psicologico determinati dal crimine subito.


Che ne pensate dell'iniziativa delle amministraazioni comunali dei quattro centri dell'Alta Padovana? L'assicurazione può davvero garantire maggiore tranquillità?