Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Rubano offerte al Santo con sonde estensibili Arrestati due ladri

I fedeli se ne accorgono e avvertono subito i carabinieri Tritto aveva fatto lo stesso al Santuario mariano di Loreto



Nella Basilica del Santo con un marchingegno per “pescare” le banconote lasciate come offerte nella cassetta del pane dei poveri. Avevano scelto la domenica i due ladri specializzati in furti nelle chiese, per mescolarsi meglio ai pellegrini di tutto il mondo. Sono stati proprio i fedeli a vederli all’opera, avvisando subito i carabinieri. Liborio Tritto, 33 anni, di Altamura (Bari) e Laura Catalina Velasquez Hillica, 49enne, peruviana, residente a Pisa, devono rispondere dell’accusa di furt ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter



Nella Basilica del Santo con un marchingegno per “pescare” le banconote lasciate come offerte nella cassetta del pane dei poveri. Avevano scelto la domenica i due ladri specializzati in furti nelle chiese, per mescolarsi meglio ai pellegrini di tutto il mondo. Sono stati proprio i fedeli a vederli all’opera, avvisando subito i carabinieri. Liborio Tritto, 33 anni, di Altamura (Bari) e Laura Catalina Velasquez Hillica, 49enne, peruviana, residente a Pisa, devono rispondere dell’accusa di furto aggravato.



Lui si era procurato un metro a nastro e all’estremità ci aveva appiccicato nastro biadesivo. Grazie alla rigidità dell’asta riusciva a introdurre la sonda nella fessura e quando la ritraeva le banconote uscivano appiccicate all’adesivo. Lei, invece, si era attrezzata con un cartoncino appesantito da due monete tipo zavorra e rinforzato sempre con il biadesivo, il tutto collegato a una lenza lunga un metro e mezzo.



Intorno a loro la gente era raccolta in preghiera ma qualcuno si è accorto che piano-piano stavano pescando tutte le banconote della cassetta. Lui le estraeva e subito dopo le passava a lei, che le infilava nella borsa facendo finta di nulla. La circostanza è stata segnalata al 112 e i carabinieri, intorno alle 15 di domenica, li hanno fermati proprio all’interno della Basilica. Erano riusciti a rubare già 150 euro, divisi in tre banconote da 50.



Sono stati fermati e accompagnati in caserma, dove sono emersi tutti i loro precedenti. Liborio Tritto, per esempio, è stato fermato anche nel santuario della Madonna di Loreto, dove ha tentato di rubare le offerte esattamente nello stesso modo. E chissà in quante altre chiese d’Italia. Tutto il materiale che avevano al seguito è stato sequestrato, anche per comprendere a pieno la tecnica. —