Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Villa del Conte: si finge un poveraccio entra in canonica e fa sparire le offerte

Chiede al parroco qualche spicciolo per mangiare. In pochi attimi arraffa un migliaio di euro e si dilegua





VILLA DEL CONTE. Suona il campanello della canonica chiedendo l’elemosina e fingendosi un bisognoso, ma poi con passo felino si intrufola nella casa del prete e si mette in tasca quasi mille euro che, con ogni probabilità, erano stati raccolti grazie alla generosità dei parrocchiani.



«Abbiamo dei sospetti precisi», spiega il parroco di Abbazia Pisani, don Giuseppe Busato, che è pastore anche a Borghetto. Il presbitero giusto ha denunciato lunedì l’episodio ai carabinieri della stazione di San ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter





VILLA DEL CONTE. Suona il campanello della canonica chiedendo l’elemosina e fingendosi un bisognoso, ma poi con passo felino si intrufola nella casa del prete e si mette in tasca quasi mille euro che, con ogni probabilità, erano stati raccolti grazie alla generosità dei parrocchiani.



«Abbiamo dei sospetti precisi», spiega il parroco di Abbazia Pisani, don Giuseppe Busato, che è pastore anche a Borghetto. Il presbitero giusto ha denunciato lunedì l’episodio ai carabinieri della stazione di San Martino di Lupari, che stanno svolgendo le indagini del caso e che potrebbero raccogliere informazioni di particolare interesse dalle persone del posto. Secondo quanto è emerso il ladro si sarebbe recato in canonica nella giornata di sabato, presentandosi come un disperato alla ricerca di qualche spicciolo per mangiare e tirare avanti.



Il malintenzionato avrebbe quindi approfittato di un momento di distrazione del sacerdote per entrare in azione e mettere a segno il suo piano: in silenzio e senza farsi vedere da nessuno, da vero professionista, è sgusciato dentro la canonica e ha messo le mani sulle offerte dei fedeli, per un ammontare complessivo di circa un migliaio di euro. Poi, senza farsi notare, si è allontanato, facendo perdere le proprie tracce. Dopo aver scoperto l’ammanco, don Giuseppe si è confrontato con i suoi più stretti collaboratori e ieri ha spiegato che «pensiamo di avere già individuato la persona che ha rubato i soldi». Intanto il furto è stato denunciato alle autorità competenti che stanno effettuando gli approfondimenti necessari.



Un episodio analogo, ma con conseguenze più gravose, si è consumato giusto un anno fa ad Ospedaletto Euganeo: ignoti si sono introdotti in sagrestia, dopo aver forzato una finestra al piano terra. I ladri hanno trovato 7mila euro in contanti e li hanno rubati. Il parroco, sentiti gli strani rumori, ha tentato di fermarli, ma i malviventi sono fuggiti a gambe levate.