Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Domani l’interrogatorio del 25enne albanese che ha ferito il padre

CURTAROLOResta in carcere Mirel Xhurxhi, il venticinquenne che giovedì ha scagliato contro il padre, ferendolo gravemente alla testa, la cassetta delle lettere, dopo un violento litigio. Il giovane,...

CURTAROLO

Resta in carcere Mirel Xhurxhi, il venticinquenne che giovedì ha scagliato contro il padre, ferendolo gravemente alla testa, la cassetta delle lettere, dopo un violento litigio. Il giovane, arrestato dai carabinieri con l’accusa di tentato omicidio, sarà interrogato domani mattina in carcere dal gip Mariella Fino che deciderà sulla convalida dell’arresto. Il padre, già sottoposto a un intervento chirurgico, rimane ricoverato nell’ospedale di Camposampiero.

Il fatto si è verificato g ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

CURTAROLO

Resta in carcere Mirel Xhurxhi, il venticinquenne che giovedì ha scagliato contro il padre, ferendolo gravemente alla testa, la cassetta delle lettere, dopo un violento litigio. Il giovane, arrestato dai carabinieri con l’accusa di tentato omicidio, sarà interrogato domani mattina in carcere dal gip Mariella Fino che deciderà sulla convalida dell’arresto. Il padre, già sottoposto a un intervento chirurgico, rimane ricoverato nell’ospedale di Camposampiero.

Il fatto si è verificato giovedì intorno alle 13.30 nell’abitazione dei genitori di Mirel, abitazione che lui avrebbe abbandonato da qualche tempo. Giovedì si era presentato alla porta di mamma e papà chiedendo di rientrare. Ma ha trovato in risposta il secco no dei genitori. Da tempo fra loro e il figlio i rapporti sono tesi . Ed è questo il motivo per cui il venticinquenne si era allontanato dalla casa di famiglia, vivendo di espedienti non avendo nemmeno un lavoro. Giovedì Mirel era molto agitato quando è arrivato in via Monte Ortigara e al rifiuto del padre di farlo entrare in casa il giovane ha reagito con violenza. Prima verbale, urlando minacce e improperi contro il genitore. Poi, in un raptus d’ira, ha letteralmente divelto la cassetta delle lettere scagliandola con il padre. Sabedin Xhurxhi, 55 anni, è stato colpito alla testa. Un colpo violento, che gli ha spaccato la teca cranica. È piombato a terra privo di sensi.

Mirel ha cercato di allontanarsi ma in pochi minuti sono arrivati i carabinieri che lo hanno subito rintracciato e arrestato. Nel frattempo il padre è stato soccorso dai sanitari del Suem 118 che l’hanno caricato in ambulanza e portato all’ospedale di Camposampiero. Dopo l atac che ha evidenziato la frattura cranica, i medici hanno deciso di operare il cinquantacinquenne. Mirel, medicato in pronto soccorso per un taglio alla mano che si è procurato con la stessa cassetta della posta con cui ha colpito il padre, è stato portato in carcere. L’accusa è di tentato omicidio. Finora non ha rilasciato alcuna dichiarazione. —

Elena Livieri