Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Da oggi tornano i treni sulla linea ferroviaria fra Padova e Bassano

Conclusa la prima fase di interventi nel Camposampierese Fine dei disagi per i pendolari: i bus sostitutivi erano più lenti





Oggi, sulla linea ferroviaria Camposampiero-Cittadella- Bassano (con fermate anche a Fratte di Santa Giustina in Colle , Villa del Conte, Rossano Veneto e Rosà) tornano a circolare i treni. Sospeso quindi, dopo tre mesi, il servizio di autobus sostitutivi che hanno circolato sino a ieri mattina, dall'8 giugno scorso, per consentire la prima fase dei lavori per l'elettrificazione della linea lunga 30 chilometri e risalente al 1877.



Il ritorno dei treni è salutato con grande soddisfazione dai v ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter





Oggi, sulla linea ferroviaria Camposampiero-Cittadella- Bassano (con fermate anche a Fratte di Santa Giustina in Colle , Villa del Conte, Rossano Veneto e Rosà) tornano a circolare i treni. Sospeso quindi, dopo tre mesi, il servizio di autobus sostitutivi che hanno circolato sino a ieri mattina, dall'8 giugno scorso, per consentire la prima fase dei lavori per l'elettrificazione della linea lunga 30 chilometri e risalente al 1877.



Il ritorno dei treni è salutato con grande soddisfazione dai viaggiatori e in particolare dai pendolari, sia lavoratori che studenti, che, ogni mattina, nei giorni feriali, devono raggiungere Padova. Il loro numero, a partire da mercoledì mattina, sarà ulteriormente ingrossato dagli studenti delle superiori che riprendono le scuole.



Mentre i treni da Bassano del Grappa a Padova, via Cittadella e Camposampiero, impiegano un'ora e quattro minuti, i bus in servizio ci mettono un quarto d'ora in più. Chiaro dunque che i pendolari rivolessero quanto prima il treno: in pratica, l'orario di arrivo doveva fare sempre i conti col traffico. A lavori ultimati, quando sulla linea saranno in servizio gli attesi treni regionali chiamati Rock, prodotti dall'azienda di Pistoia Hitachi( ex Ansaldo Breda), i tempi di percorrenza tra Bassano e Padova scenderanno a 45-50 minuti.

Nel frattempo, come annunciato recentemente dall'assessore regionale ai trasporti Elisa De Berti, sta andando avanti il programma, seguito da Rfi (Rete Ferroviaria Italiana) e sollecitato costantemente dai sindaci del territorio, per l'eliminazione dei passaggi a livello su tutta la linea.



A questo proposito, la ventina di famiglie residenti in via Albere prigioniere del passaggio a livello di Fratte, spera che il sopralluogo di De Berti con il collega Roberto Marcato, insieme ai tecnici di Rfi e al sindaco Paolo Gallo, si traduca quanto prima nello stanziamento di 320mila euro (più 80mila di espropri a carico del Comune) indispensabili per chiudere per sempre le sbarre realizzando contemporanemante una viabilità di collegamento sino a via Rio Bianco, dove c’è un altro passaggio a livello. —