Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

«Ortopedia è sguarnita i pazienti sono costretti a farsi operare altrove»

CITTADELLA«Di due chirurghi ne è rimasto solo uno e in più sono stati trasferiti altri cinque medici. Il risultato è che nel reparto di Ortopedia di Cittadella si possono di fatto affrontare solo le...

CITTADELLA

«Di due chirurghi ne è rimasto solo uno e in più sono stati trasferiti altri cinque medici. Il risultato è che nel reparto di Ortopedia di Cittadella si possono di fatto affrontare solo le emergenze, mentre chi attende interventi di routine deve rivolgersi altrove».

La denuncia è del consigliere regionale Maurizio Conte (Veneto per l’Autonomia - Alleanza per il Veneto) che ieri ha presentato un’interrogazione a risposta immediata alla Giunta regionale per capire quando il servizio s ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

CITTADELLA

«Di due chirurghi ne è rimasto solo uno e in più sono stati trasferiti altri cinque medici. Il risultato è che nel reparto di Ortopedia di Cittadella si possono di fatto affrontare solo le emergenze, mentre chi attende interventi di routine deve rivolgersi altrove».

La denuncia è del consigliere regionale Maurizio Conte (Veneto per l’Autonomia - Alleanza per il Veneto) che ieri ha presentato un’interrogazione a risposta immediata alla Giunta regionale per capire quando il servizio sarà ripristinato.

«L’Unità di Ortopedia e Traumatologia dell’Ospedale di Cittadella è uno dei reparti storicamente considerati di maggior eccellenza tra quelli forniti dall’ospedale», afferma Conte, «è specializzata in prevenzione, studio e trattamento dell’artrosi deformante dell’anca ed è dotata di un’equipe di due medici chirurghi e ulteriori medici a supporto».

Il consigliere ricorda che «a febbraio uno dei due chirurghi è stato trasferito a Bassano assieme ad altri cinque medici. E ad oggi gli interventi sono svolti da un solo chirurgo, è operativa una sola sala operatoria che viene dedicata alle urgenze a discapito degli interventi di routine».

«Ci sono evidenti ripercussioni nella programmazione degli interventi ortopedici a causa della carenza di dotazione organica», prosegue Conte, «molti pazienti sono stati costretti a scegliere altre sedi ospedaliere per gli interventi di ortopedia. In più i concorsi per direttore di struttura e per dirigenti ortopedici sono stati espletati ma l’iter non è ancora concluso».

Conte, con l’interrogazione, chiede alla Giunta «quali azioni intende mettere in atto per garantire ai pazienti del distretto sanitario del Cittadellese il ripristino della piena operatività del reparto di ortopedia, intervenendo affinché l’iter concorsuale si concluda con la massima urgenza a garanzia del regolare funzionamento dell’Unità di Ortopedia e Traumatologia dell’Ospedale di Cittadella, uno dei reparti storicamente di maggiore eccellenza della sanità veneta». —

S.B.