Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Domani a Tremignon l’addio all’operaia trovata morta al lavoro

PIAZZOLA SUL BRENTASarà celebrato domani pomeriggio il funerale di Francesca Favaron, la donna di 64 anni morta lavorava alla Ditta Cima Srl di Limena. Il feretro partirà alle 15.30 dall’Ospedale...

PIAZZOLA SUL BRENTA

Sarà celebrato domani pomeriggio il funerale di Francesca Favaron, la donna di 64 anni morta lavorava alla Ditta Cima Srl di Limena. Il feretro partirà alle 15.30 dall’Ospedale civile di Padova e sarà accolto in chiesa a Tremignon alle 16 per l’ultimo saluto, a cui seguirà la cremazione per essere sepolta assieme alla mamma deceduta 4 anni fa.

Stasera alle 20, sempre in chiesa, verrà recitato anche il rosario in suo suffragio. La donna, conosciuta in paese come “Franca”, er ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

PIAZZOLA SUL BRENTA

Sarà celebrato domani pomeriggio il funerale di Francesca Favaron, la donna di 64 anni morta lavorava alla Ditta Cima Srl di Limena. Il feretro partirà alle 15.30 dall’Ospedale civile di Padova e sarà accolto in chiesa a Tremignon alle 16 per l’ultimo saluto, a cui seguirà la cremazione per essere sepolta assieme alla mamma deceduta 4 anni fa.

Stasera alle 20, sempre in chiesa, verrà recitato anche il rosario in suo suffragio. La donna, conosciuta in paese come “Franca”, era benvoluta da tutti: «Sempre cordiale e presente alle varie iniziative, era molto socievole e solare». La notizia della sua scomparsa ha destato enorme commozione nella frazione di Tremignon, dove viveva da anni. «Una donna instancabile» ricorda la gente «gran lavoratrice e dedita alla famiglia. Che tristezza morire sul posto di lavoro così». Francesca, dipendente della Cima da più di vent’anni, stava eseguendo le sue mansioni quando si è accasciata al suolo: un malore tanto improvviso quanto fatale. Inutili i soccorsi. per lei non c’è stato nulla da fare. La sua scomparsa lascia nel profondo dolore il figlio Davide, il papà Romeo ed il fratello Mauro. —

Paola Pilotto