Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Etra pronta ad anticipare le paghe agli addetti Ecoal I legali studiano l’accordo

RUBANOIeri pomeriggio, nella sede di Etra, si è tenuto un incontro sulla questione del mancato pagamento degli stipendi ai dipendenti di Ecoal (ex Adigest), l’azienda di Chioggia che ha in appalto...

RUBANO

Ieri pomeriggio, nella sede di Etra, si è tenuto un incontro sulla questione del mancato pagamento degli stipendi ai dipendenti di Ecoal (ex Adigest), l’azienda di Chioggia che ha in appalto dalla multiutility la raccolta dei rifiuti nei comuni di Montegrotto e Galzignano Terme, Torreglia, Rovolon, Mestrino e Teolo.

Erano presenti oltre ai vertici di Etra e di Ecoal, i rappresentanti di Fp-Cgil, Fit Cisl, Uil trasporti e Fiadel. Alla fine è stato siglato da tutte le parti un accordo “su ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

RUBANO

Ieri pomeriggio, nella sede di Etra, si è tenuto un incontro sulla questione del mancato pagamento degli stipendi ai dipendenti di Ecoal (ex Adigest), l’azienda di Chioggia che ha in appalto dalla multiutility la raccolta dei rifiuti nei comuni di Montegrotto e Galzignano Terme, Torreglia, Rovolon, Mestrino e Teolo.

Erano presenti oltre ai vertici di Etra e di Ecoal, i rappresentanti di Fp-Cgil, Fit Cisl, Uil trasporti e Fiadel. Alla fine è stato siglato da tutte le parti un accordo “sub-judice” dei legali di Etra che dovrebbero esprimersi a breve.

La riunione di ieri, decisa venerdì scorso durante l’incontro con il prefetto Renato Franceschelli, verteva su due punti: il pagamento degli stipendi arretrati ai dipendenti di Ecoal e l’urgente manutenzione dei mezzi dell’azienda che a detta delle organizzazioni sindacali versano in condizioni di pericolo. Per quanto concerne il pagamento degli stipendi arretrati Etra si è detta disponibile a sostituirsi a Ecoal e a pagare direttamente le buste paga dei lavoratori.

Stesso discorso per la manutenzione degli automezzi che non viene fatta da parecchio tempo. Gli importi saranno detratti a Ecoal dai pagamenti delle fatture ferme che a detta dell’azienda chioggiotta sono di importi consistenti.

«Ci interessa in via prioritaria il saldo degli stipendi del mese di luglio e dei mesi antecedenti perché ci sono famiglie in difficoltà economiche», affermano i rappresentanti sindacali, «Non da meno ci sta a cuore la questione della manutenzione. Ci sono mezzi che hanno carenze strutturali, gomme lisce, problemi ai freni e considerata la zona in cui operano che è in gran parte collinare, mettono a rischio l’incolumità degli operatori e dei cittadini che potrebbero incrociare i camion della raccolta».

Etra ha comunicato che ci vorrà qualche giorno prima che il suo ufficio legale dia il via libera. Ammesso che non ci siano impedimenti di ordine burocratico.

«Se non avremo risposte in tempi brevi saremo costretti a bloccare il servizio», aggiungono i rappresentanti sindacali, «In queste condizioni non si può più andare avanti. L’obiettivo, una volta risolti i problemi più urgenti, è quello che Etra trovi la strada per risolvere l’appalto con Ecoal e si prenda in carico i dipendenti internalizzando il servizio». —

G.B.