Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Pozzetto sott’acqua ogni volta che piove «Per noi è un incubo»

I residenti sono esasperati: «Siamo sempre in allarme Tutta colpa di una canaletta abusiva in terreno demaniale»

CITTADELLA

La strada che diventa praticamente un fiume, giardini allagati, acqua nelle case e danni pressoché ad ogni precipitazione. È il disagio che vivono i residenti di via Vecchia da Bassano e via Cavin dei Carli, a Pozzetto. La prima è la strada in cui sorge anche la scuola elementare della frazione cittadellese, a due passi dalla rotonda sulla Sr 47 Valsugana. La pioggia di venerdì ha fatto ripiombare i cittadini nell’incubo degli allagamenti ed è stato necessario l’intervento dei vigi ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

CITTADELLA

La strada che diventa praticamente un fiume, giardini allagati, acqua nelle case e danni pressoché ad ogni precipitazione. È il disagio che vivono i residenti di via Vecchia da Bassano e via Cavin dei Carli, a Pozzetto. La prima è la strada in cui sorge anche la scuola elementare della frazione cittadellese, a due passi dalla rotonda sulla Sr 47 Valsugana. La pioggia di venerdì ha fatto ripiombare i cittadini nell’incubo degli allagamenti ed è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco di Cittadella per fronteggiare l’emergenza.

«Le famiglie che si trovano in questa zona», protestano i residenti, «sono in costante tensione e allarme ad ogni precipitazione. Il problema è rappresentato da una canaletta in parte abusiva, costruita in terreno demaniale, di interesse paesaggistico, storico e idrico. L’acqua deborda dal fossato e allaga tutte le case qui intorno. È stata costruita da una società cui non riusciamo venire a capo».

Centimetri d’acqua entrano nelle abitazioni e danneggiano elettrodomestici, pavimenti, mobili. «Inoltre ci sono persone anziane che vivono lungo la via e che affrontano con particolare apprensione e molta agitazione questa situazione». Una questione nota al sindaco Luca Pierobon: «Il Consorzio di bonifica aveva predisposto il progetto per realizzare la centralina idroelettrica, che è poi passato ad un privato. Gli abusi sono comunque ora al vaglio della Sovrintendenza». Secondo l’amministratore si tratta però di affrontare un nodo più strutturale: «La criticità vera è che da nord arriva una valanga di acqua, la strada è in pendenza e si concentra su via Vecchia di Bassano. Sia io che l’assessore Diego Galli abbiamo effettuato diversi sopralluoghi a Pozzetto, insieme al responsabile dell’ufficio tecnico del Comune, per verificare personalmente la situazione e capire quali possano essere le soluzioni».

Secondo il sindaco, «la soluzione ideale sarebbe che il Consorzio riducesse il flusso su questa roggia, e per farlo l’acqua deve essere divisa in due canali». Il Comune, nel frattempo, lavorerà su una propria ipotesi: «L’idea che stiamo valutando è quella di realizzare una griglia per evitare che l’acqua vada in strada», conclude Pierobon. —

Silvia Bergamin