Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Recuperati nove micetti due li adotta il sindaco

MONSELICENove micetti abbandonati sono stati recuperati ieri mattina in una laterale di via Pignara: due di questi verranno adottati dal sindaco Francesco Lunghi. «Abbiamo ricevuto la segnalazione...

MONSELICE

Nove micetti abbandonati sono stati recuperati ieri mattina in una laterale di via Pignara: due di questi verranno adottati dal sindaco Francesco Lunghi. «Abbiamo ricevuto la segnalazione dalla polizia locale» spiega Antonella Bergamini, volontaria del canile di Monselice, «cinque di questi gattini che si aggiravano nella zona li abbiamo accolti nelle nostre strutture, mentre quattro sono stati adottati rispettivamente da una signora e da un vigile urbano».

Non è purtroppo il primo ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

MONSELICE

Nove micetti abbandonati sono stati recuperati ieri mattina in una laterale di via Pignara: due di questi verranno adottati dal sindaco Francesco Lunghi. «Abbiamo ricevuto la segnalazione dalla polizia locale» spiega Antonella Bergamini, volontaria del canile di Monselice, «cinque di questi gattini che si aggiravano nella zona li abbiamo accolti nelle nostre strutture, mentre quattro sono stati adottati rispettivamente da una signora e da un vigile urbano».

Non è purtroppo il primo episodio del genere che si verifica all’ombra della Rocca: «Ultimamente in città gli abbandoni di gatti sono numerosissimi, è necessario porre fine a questa inciviltà. Piuttosto che lasciare i cuccioli al loro destino, condannandoli a morte certa, meglio ricorrere alla sterilizzazione».

Di altri due dei nove micetti, dell’età di due mesi e mezzo, si prenderà cura direttamente il sindaco Lunghi. «Gli animali mi piacciono molto, a casa ho già quattro gatti e un cane» confessa il primo cittadino. —

D.P.