Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Atti vandalici in chiesa Denunciato il piromane della casa di riposo

FONTANIVAUna decina di giorni fa ha compiuto atti vandalici all’interno del duomo di Fontaniva ed è stato denunciato in stato di libertà dai carabinieri di Cittadella. Si tratta di un 55enne, che...

FONTANIVA

Una decina di giorni fa ha compiuto atti vandalici all’interno del duomo di Fontaniva ed è stato denunciato in stato di libertà dai carabinieri di Cittadella. Si tratta di un 55enne, che vive nel comune fontanivese e che nella notte tra lunedì e martedì scorso è stato notato all’interno della casa di riposo in centro poco prima che una barista notasse uscire del fumo: era scoppiato un incendio che, fortunatamente, è stato bloccato prima che potesse consumarsi una tragedia ai danni d ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

FONTANIVA

Una decina di giorni fa ha compiuto atti vandalici all’interno del duomo di Fontaniva ed è stato denunciato in stato di libertà dai carabinieri di Cittadella. Si tratta di un 55enne, che vive nel comune fontanivese e che nella notte tra lunedì e martedì scorso è stato notato all’interno della casa di riposo in centro poco prima che una barista notasse uscire del fumo: era scoppiato un incendio che, fortunatamente, è stato bloccato prima che potesse consumarsi una tragedia ai danni dei nove anziani ospiti del Centro Padre Odone Nicolini.

La denuncia da parte dei militari è scattata a seguito di un’indagine che ha portato a ritenere l’uomo responsabile di quanto accaduto il 21 agosto tra le 16.30 e le 16.45: secondo quanto è stato appurato dalle forze dell’ordine, l’uomo – che attualmente si trova ricoverato nel reparto di Psichiatria dell’ospedale di Cittadella – prima ha ribaltato le piante disposte ai piedi delle statue di Sant’Antonio e Santa Rita e poi, come travolto da un’urgenza di distruzione, ha versato dell’olio del cero del Santissimo all’interno di un cesto in vimini; infine, ha scagliato le candele votive elettriche contro la statua della Madonna. Gli uomini dell’Arma sono risaliti a lui grazie al sistema di videosorveglianza all’interno della chiesa. —

S.B.