Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Festino a base di droga interrotto dall’Arma fermati 3 giovanissimi

Sorpresi a fumare spinelli nell’auto parcheggiata in centro Una diciassettenne aveva regalato marijuana ai coetanei

LOREGGIA

Tre giovani sono stati sorpresi dai carabinieri di Piombino Dese all’una della notte tra martedì e mercoledì mentre, chiusi nell’auto del più grande dei tre parcheggiata in una via centrale del paese, fumavano spinelli. I tre – una studentessa di 17 anni di Loreggia, un coetaneo e compaesano già conosciuti alle forze di polizia, e un ragazzo maggiorenne di San Giorgio delle Pertiche risultato nuovo dell’ambiente – sono stati identificati e perquisiti.



La studentessa è risultata in p ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

LOREGGIA

Tre giovani sono stati sorpresi dai carabinieri di Piombino Dese all’una della notte tra martedì e mercoledì mentre, chiusi nell’auto del più grande dei tre parcheggiata in una via centrale del paese, fumavano spinelli. I tre – una studentessa di 17 anni di Loreggia, un coetaneo e compaesano già conosciuti alle forze di polizia, e un ragazzo maggiorenne di San Giorgio delle Pertiche risultato nuovo dell’ambiente – sono stati identificati e perquisiti.



La studentessa è risultata in possesso di 12 grammi di marijuana, i due ragazzi ne avevano un grammo ciascuno e pare che fosse stato loro regalato dalla diciassettenne. Tutti e tre sono stati portati in caserma a Piombino Dese per i verbali di rito, lo stupefacente è stato sequestrato. I tre giovani sono poi stati segnalati al Prefetto di Padova quali assuntori di sostanza stupefacente. La ragazza è stata inoltre denunciata alla Procura dei Minori di Venezia per possesso e spaccio continuato di stupefacente in relazione alla quantità che deteneva; il reato di cui è accusata è inoltre aggravato dal fatto di averlo ceduto a un minore. Al maggiorenne è stata invece ritirata la patente per 30 giorni. Nei suoi confronti non è scattato la sanzione della guida sotto assunzione di droga poiché in realtà era seduto all’interno del veicolo.



I militari hanno avvertito i genitori dei tre giovani e li hanno fatti arrivare in caserma per poter loro riconsegnare i figli. Va detto che le mamme non l’hanno presa bene. Il caso di Loreggia è solo l’ultimo della serie che vede coinvolti dei giovanissimi nel giro di spaccio e consumo di marijuana, a volte anche di coltivazione. Fa specie che succeda anche in un paese di provincia. «Dietro ad ogni persona c’è una storia e quindi non spetta ad alcuno giudicare» dichiara il sindaco Fabio Bui «invece credo sia compito di tutti tenere alta l’attenzione verso il fenomeno delle dipendenze, sopratutto giovanili, intensificando il lavoro educativo e preventivo nelle scuole e nel mondo associativo. Solo così potremo contenere un fenomeno che sta dando segnali preoccupanti». —