Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Sorpresi a fumare spinelli in auto. Diciassettenne denunciata per spaccio

Loreggia, due minorenni e un maggiorenne portati in caserma dove sono stati idetificati e perquisiti

LOREGGIA. Tre giovani sono stati sorpresi dai carabinieri di Piombino Dese all'una della notte tra martedì e mercoledì mentre, chiusi nell'auto del più grande dei tre parcheggiata in una via centrale del paese, fumavano spinelli. I tre - una studentessa di 17 anni di Loreggia, un coetaneo e compaesano già conosciuti alle forze di polizia, e un ragazzo maggiorenne di San Giorgio delle Pertiche risultato nuovo dell'ambiente - sono stati identificati e perquisiti.

La studentessa è risultata in p ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

LOREGGIA. Tre giovani sono stati sorpresi dai carabinieri di Piombino Dese all'una della notte tra martedì e mercoledì mentre, chiusi nell'auto del più grande dei tre parcheggiata in una via centrale del paese, fumavano spinelli. I tre - una studentessa di 17 anni di Loreggia, un coetaneo e compaesano già conosciuti alle forze di polizia, e un ragazzo maggiorenne di San Giorgio delle Pertiche risultato nuovo dell'ambiente - sono stati identificati e perquisiti.

La studentessa è risultata in possesso di 12 grammi di marijuana, i due ragazzi ne avevano un grammo ciascuno e pare che fosse stato loro regalato dalla diciassettenne. Tutti e tre sono stati portati in caserma a Piombino Dese per i verbali di rito, lo stupefacente è stato sequestrato. I tre giovani sono poi stati segnalati al Prefetto di Padova quali assuntori di sostanza stupefacente.

La ragazza è stata inoltre denunciata alla Procura dei Minori di Venezia per possesso e spaccio continuato di stupefacente in relazione alla quantità che deteneva; il reato di cui è accusata è inoltre aggravato dal fatto di averlo ceduto a un minore.

Al maggiorenne è stata invece ritirata la patente per 30 giorni. Nei suoi confronti non è scattata la guida sotto assunzione di droga poiché in realtà era seduto all'interno del veicolo.