Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Torna in piazza il triathlon goliardico degli “Om de Mer”

MONTAGNANAÈ il weekend di “Om de Mer”, evento tra i più attesi dell’estate montagnanese. Domani torna a Montagnana, per la settimana volta, il triathlon goliardico più pazzo d’Italia. Ai nastri di...

MONTAGNANA

È il weekend di “Om de Mer”, evento tra i più attesi dell’estate montagnanese. Domani torna a Montagnana, per la settimana volta, il triathlon goliardico più pazzo d’Italia. Ai nastri di partenza – la gara si terrà anche in caso di maltempo – si presenteranno ben 450 atleti, che arriveranno con i più impensabili travestimenti e ovviamente con il baffo imposto dal dress code. “Om de Mer” mette insieme nuoto (10 vasche da 25 metri a Casale di Scodosia), bici (15 chilometri fino alla ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

MONTAGNANA

È il weekend di “Om de Mer”, evento tra i più attesi dell’estate montagnanese. Domani torna a Montagnana, per la settimana volta, il triathlon goliardico più pazzo d’Italia. Ai nastri di partenza – la gara si terrà anche in caso di maltempo – si presenteranno ben 450 atleti, che arriveranno con i più impensabili travestimenti e ovviamente con il baffo imposto dal dress code. “Om de Mer” mette insieme nuoto (10 vasche da 25 metri a Casale di Scodosia), bici (15 chilometri fino alla città murata) e corsa (altri 5 sotto le mura e poi in piazza Vittorio Emaneuele II), con regole sicuramente fuori dal comune, a partire dal bonus di tempo che si ottiene con la bevuta di birra ad ogni frazione di gara. Il primo appuntamento, in realtà, è già in programma per stasera, con il party in piazzetta San Francesco a partire dalle 19: tra gli eventi spiccano il concerto della Contrada Lorì e dj set di Dj Portogallo. E poi c’è il bis domani, dopo la gara, con una pastasciuttata collettiva. —

N.C.