Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Camilla sul tetto d’Europa inseguendo il sogno iridato

La ciclista diciassettenne con la maglia azzurra conquista l’oro continentale nella prova a squadre sulla pista di Aigle

SAN MARTINO DI LUPARI

Una ciclista diciassettenne di San Martino di Lupari sul tetto d’Europa nell’inseguimento a squadre, categoria Junior. È Camilla Alessio, corre per il team Lady Zuliani, frequenta il liceo scientifico a Cittadella e mercoledì si è presa una grande soddisfazione: nella finale al velodromo di Aigle, in Svizzera, il quartetto composto da Sofia Collinelli, Gloria Scarsi, Silvia Zanardi e Giorgia Catarzi, con Camilla che aveva dato il suo contributo in semifinale, è riuscito ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

SAN MARTINO DI LUPARI

Una ciclista diciassettenne di San Martino di Lupari sul tetto d’Europa nell’inseguimento a squadre, categoria Junior. È Camilla Alessio, corre per il team Lady Zuliani, frequenta il liceo scientifico a Cittadella e mercoledì si è presa una grande soddisfazione: nella finale al velodromo di Aigle, in Svizzera, il quartetto composto da Sofia Collinelli, Gloria Scarsi, Silvia Zanardi e Giorgia Catarzi, con Camilla che aveva dato il suo contributo in semifinale, è riuscito a sbarazzarsi della Russia conquistando l’oro agli europei di ciclismo su pista. «Non riesco a vedere una fine al mio amore per la bicicletta» si racconta Camilla, «ho cominciato ad andare in bici, senza rotelline, poco prima del terzo compleanno. Essendo instancabile, mio padre mi ha costretto a provare ciclismo su strada e il primo allenamento è stato l’inizio di una passione fatta soprattutto di costanza».

La svolta: «Gianni Casagrande, un ex-allenatore del team femminile azzurro, ha fondato il Team Lady Zuliani. In quattro ragazze – Beatrice, Elisabetta, Nicole ed io – con un’intesa fantastica abbiamo portato a casa moltissimi trofei, tra cui il Campionato italiano. Vedere i miei desideri realizzarsi mi ha portato a capire quanto sia importante la collaborazione, so di dovere tutto alle mie colleghe, come sorelle, al mio allenatore, un secondo padre, e alla mia famiglia, che mi supporta da una vita».

Prossimi appuntamenti?

«Il primo settembre il campionato italiano a cronometro a Rovigo e poi spero di entrare in nazionale per il mondiale su strada ad Innsbruck».

E da grande? «La giornalista sportiva».

S.B.