Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Entro l’anno il cantiere del ponte azzurro Resta il divieto ai tir

BOVOLENTAEntro l’autunno partiranno i lavori di ristrutturazione del ponte azzurro, chiuso al traffico pesante ormai da un anno e mezzo. La Provincia sta completando l’iter progettuale ed...

BOVOLENTA

Entro l’autunno partiranno i lavori di ristrutturazione del ponte azzurro, chiuso al traffico pesante ormai da un anno e mezzo. La Provincia sta completando l’iter progettuale ed amministrativo per arrivare, nel giro di pochi mesi, all’affidamento dei lavori e all’apertura del cantiere. Il ponte è un delicato punto di collegamento fra le due parti del paese ma anche passaggio fra il Piovese e il Conselvano. Il ponte è stato oggetto di un primo intervento nei mesi scorsi. I lavori di ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

BOVOLENTA

Entro l’autunno partiranno i lavori di ristrutturazione del ponte azzurro, chiuso al traffico pesante ormai da un anno e mezzo. La Provincia sta completando l’iter progettuale ed amministrativo per arrivare, nel giro di pochi mesi, all’affidamento dei lavori e all’apertura del cantiere. Il ponte è un delicato punto di collegamento fra le due parti del paese ma anche passaggio fra il Piovese e il Conselvano. Il ponte è stato oggetto di un primo intervento nei mesi scorsi. I lavori di consolidamento hanno interessato le sponde e l’impalcato, per una spesa di 105 mila euro.

Ma il divieto di transito ai mezzi superiori alle 25 tonnellate rimarrà finché la Provincia non poterà a termine il nuovo intervento. Intanto il vicepresidente, nonché consigliere delegato alla viabilità, Fabio Bui rassicura sulla sicurezza del ponte: «Per gli automobilisti e per chi lo attraversa tutti i giorni non c’è nessun pericolo. Il ponte è sicuro e abbiamo programmato quest’opera di ristrutturazione per poterlo riportare in prima categoria, permettendo così nuovamente il passaggio dei mezzi pesanti».

Dall’inizio del 2017 infatti i camion sono costretti ad una lunga deviazione per spostarsi da una parte all’altra del paese perché anche il vicino ponte della Riviera, fra Polverara e Casalserugo, è interdetto ai mezzi pesanti. «La sistemazione del ponte azzurro tuttavia non risolve il problema viario di Bovolenta», ricorda Bui, «per questo abbiamo cercato un accordo tra Comune e centri vicini per progettare una bretella a nord del centro». —

Nicola Stievano