Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

I commercianti bocciano il sottopasso «Dimezzati gli affari»

Sul senso unico pollice verso degli esercenti di Mezzavia Il vicesindaco Fanton replica: «Nessuna lamentela»  

MONTEGROTTO TERME

A dieci giorni dalla riapertura del sottopasso di Mezzavia i commercianti del quartiere fanno un bilancio, che è sostanzialmente molto negativo in termini di volume d’affari. Il senso unico in direzione Mezzavia-Centro e i due mesi di lavori in corso hanno portato, secondo gli esercenti di Mezzavia, ad un –50% negli affari.

ISOLATI

Ci avevano provato più volte i commercianti a bloccare l’opera fortemente voluta dal Comune. Prima con inviti ufficiali all’amministrazione, poi c ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

MONTEGROTTO TERME

A dieci giorni dalla riapertura del sottopasso di Mezzavia i commercianti del quartiere fanno un bilancio, che è sostanzialmente molto negativo in termini di volume d’affari. Il senso unico in direzione Mezzavia-Centro e i due mesi di lavori in corso hanno portato, secondo gli esercenti di Mezzavia, ad un –50% negli affari.

ISOLATI

Ci avevano provato più volte i commercianti a bloccare l’opera fortemente voluta dal Comune. Prima con inviti ufficiali all’amministrazione, poi con un volantino. I lavori sono stati eseguiti e allora per gli esercenti di Mezzavia il bilancio è un po’all’insegna del “noi l’avevamo detto”. «Abbiamo avuto delle perdite importanti e questo è un dato di fatto», spiegano gli esercenti del rione. «A livello commerciale da due mesi e mezzo abbiamo registrato una perdita del 50% nel volume d’affari. I lavori prima e il senso unico ora stanno portando ad una diminuzione del 60-70% nel flusso di auto».

DOPPIO SENSO

Gli stessi commercianti hanno ribadito più volte la necessità di mantenere il doppio senso di marcia e quindi di trovare soluzioni diverse rispetto al senso unico. «È una decisione imposta dall’amministrazione, che non ne ha voluto sapere di sentire le nostre ragioni», osservano. «La cosa che fa più male è aver sentito il sindaco dire che i commercianti erano d’accordo. Nessuno lo è mai stato». NESSUNA LAMENTELA

Il vicesindaco, nonché assessore all’Urbanistica, Luca Fanton difende la scelta operata. «Non abbiamo ricevuto nessuna segnalazione negativa da quanto è stato riaperto il sottopasso», spiega. «La creazione della pista ciclopedonale sta portando ad un viavai continuo di pedoni e ciclisti che ora possono attraversare il sottopasso della stazione in sicurezza. Anche su via Campagna Bassa il traffico non risulta aumentato».

MURALES

A settembre cominceranno le opere di rifinitura del sottopasso, nel quale verranno realizzati dei murales. «Richiameranno il nostro territorio, quindi l’acqua, i colli, saranno il benvenuto perfetto a Montegrotto». —

Federico Franchin