Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Settimana senza treni per cantieri sui binari

PIOVE DI SACCOI lavori di manutenzione e di ammodernamento della linea ferroviaria che collega Adria a Mestre porteranno alla sospensione dei treni a partire da lunedì 20 e fino a sabato 25 agosto.La...

PIOVE DI SACCO

I lavori di manutenzione e di ammodernamento della linea ferroviaria che collega Adria a Mestre porteranno alla sospensione dei treni a partire da lunedì 20 e fino a sabato 25 agosto.

La circolazione su binari sarà interrotta nella tratta che va da Adria a Piove di Sacco, ma i treni verranno sostituiti da autobus, così da limitare il più possibile i disagi per i tanti pendolari che quotidianamente usufruiscono del servizio.

Necessariamente cambieranno anche le fermate. A Piove di ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

PIOVE DI SACCO

I lavori di manutenzione e di ammodernamento della linea ferroviaria che collega Adria a Mestre porteranno alla sospensione dei treni a partire da lunedì 20 e fino a sabato 25 agosto.

La circolazione su binari sarà interrotta nella tratta che va da Adria a Piove di Sacco, ma i treni verranno sostituiti da autobus, così da limitare il più possibile i disagi per i tanti pendolari che quotidianamente usufruiscono del servizio.

Necessariamente cambieranno anche le fermate. A Piove di Sacco il bus partirà dal piazzale della stazione di viale degli Alpini, ad Arzergrande farà tappa alla fermata Actv di Arzerello, mentre a Pontelongo i passeggeri saliranno e smonteranno alla fermata dei bus di linea in via Stazione.

Altre fermate sono previste a Cona (Pegolotte centro), Cavarzere (ex pesa pubblica di via Roma) e Adria (piazzale esterno la stazione). I lavori sulla linea a binario unico gestita da Sistemi Territoriali, società partecipata dalla Regione, prevedono investimenti per 11 milioni di euro che saranno impiegati per il miglioramento dei tempi di percorrenza (i treni potranno viaggiare a una velocità superiore a 80 all’ora), per l’ottimizzazione dei tempi di scambio nelle stazioni, per la manutenzione delle rotaie (verranno sostituiti tratti, le centraline e i cavi di trasmissione elettrica), per la posa della fibra ottica e infine per aumentare gli standard di sicurezza di impianti e passaggi a livello. Altri due giorni di sospensione del servizio sono stati programmati per settembre per il collaudo tecnico. Sono previsti altri 5 milioni di euro di stanziamento per il proseguimento del lavori nel 2019. —

Martina Maniero