Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Nuovo valzer dei presidi tra partenze e conferme

Barone lascia Albignasego e si trasferisce a Roma  dove va anche Paolella (Padova) Ferrari resta alla guida  del Parini di Camposampiero

PADOVA

Tra conferme e trasferimento, ci sono i primi nomi certi dei dirigenti che guideranno gli istituti scolastici di Padova e provincia nel prossimo anno scolastico 2018-19.

In attesa della nomina dei dirigenti reggenti, che in tutta la provincia saranno 43 su 108, sul sito dell’Ufficio scolastico regionale, guidato da Daniela Beltrame, sono stati pubblicati sia i nomi dei presidi che hanno chiesto e ottenuto il trasferimento in un’altra regione sia quelli dei dirigenti, che, dopo i primi ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

PADOVA

Tra conferme e trasferimento, ci sono i primi nomi certi dei dirigenti che guideranno gli istituti scolastici di Padova e provincia nel prossimo anno scolastico 2018-19.

In attesa della nomina dei dirigenti reggenti, che in tutta la provincia saranno 43 su 108, sul sito dell’Ufficio scolastico regionale, guidato da Daniela Beltrame, sono stati pubblicati sia i nomi dei presidi che hanno chiesto e ottenuto il trasferimento in un’altra regione sia quelli dei dirigenti, che, dopo i primi tre anni in ruolo, sono stati confermati nello stesso istituto scolastico diretto nell’anno precedente.

trasferimenti

Sono solo due i presidi che hanno ottenuto il trasferimento fuori dal Veneto: Maria Barone, dirigente dell’Istituto comprensivo statale di Albignasego, uno dei più grandi della provincia con circa 1. 500 alunni, e Tommasina Paolella, preside dell’Istituto comprensivo di Padova che, dove ci sono anche la media Galilei e la primaria Monte Grappa. Dall’1 settembre i due dirigenti (Barone è di Pomigliano D’Arco, Paolella di Villa Literno in provincia di Caserta), presteranno servizio in due scuole di Roma.

confermati

Numerosi i presidi confermati in ruolo per il futuro.

Alta padovana: Federica Bovo, per l’Ic di Piombino Dese; Adriano Breda per l’Ic di Curtarolo e Campo San Martino; Angelina Ergastolo, dell’Ic di Carmignano di Brenta; Giovanna Ferrari dell’Ic Parini di Camposampiero, Alessandra Milazzo, dell’Ic di Loreggia e di Villa Del Conte; Claudio Segato, dell’Ic di Campodarsego; Pier Paolo Zampieri, dell’Ic di Borgoricco, Fabiano Paio, Ic di Grantorto e Anne Lise Squizzato, Ic di Cadoneghe, che però ha perso la reggenza del liceo artistico Selvatico di Padova a vantaggio di Bruno Ghion, arrivato dall’istituto fratelli Rosselli di Castelfranco ed ex vice preside del Curiel a Padova.

Piovese: Antonella Benvegnù, Ic di Sant’Angelo; Alessandra Buvoli, IIs Einstein di Piove di Sacco.

Bassa Padovana: Massimo Bertazzo, Ic Tommaseo di Conselve; Francesco Bussi, Itis Euganeo di Este; Paola Morato, Ic Pascoli di Este; Barbara Vicentini, Ic Zanellato, di Monselice ed Emanuela Veronese, Educandato di Montagnana.

Padova: Michela Bertazzo, Ic Briosco; Chiara Boni, Ic Ardigò; Roberto Borile, liceo artistico Modigliani; Alberto Danieli, Duca d’Aosta; Francesco Lazzarini, Cpia (ex 150 ore, aperto agli immigrati), Stefania Papparella, Ic San Camillo e Giancarlo Pretto, istituto superiore Pietro Scalcerle.

In tutto i presidi in ruolo riconfermati dal Miur, attraverso l’Usr, sono 23. —

Felice Paduano