Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Tribano, è morta la storica maestra Elisa Merlin Bernardi 

Venerdì è morta Elisa Merlin Bernardi: “nonna Isa” per figli, generi, nuore, nipoti e pronipoti; la “maestra” per tutti gli abitanti di Tribano 

TRIBANO. Venerdì è morta Elisa Merlin Bernardi: “nonna Isa” per figli, generi, nuore, nipoti e pronipoti; la “maestra” per tutti gli abitanti di Tribano ai quali, per oltre 40 anni ha dato lezioni di scuola e di vita.

Era nata a Padova il 6 febbraio 1924 ; è giunta nel settembre 1944 a Tribano, sposa di Giuseppe Bernardi, dopo le magistrali a Verona e ad Este; ha iniziato la sua attività didattica prima conducendo corsi serali per adulti che dovevano conseguire il diploma di V elementare; dal ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

TRIBANO. Venerdì è morta Elisa Merlin Bernardi: “nonna Isa” per figli, generi, nuore, nipoti e pronipoti; la “maestra” per tutti gli abitanti di Tribano ai quali, per oltre 40 anni ha dato lezioni di scuola e di vita.

Era nata a Padova il 6 febbraio 1924 ; è giunta nel settembre 1944 a Tribano, sposa di Giuseppe Bernardi, dopo le magistrali a Verona e ad Este; ha iniziato la sua attività didattica prima conducendo corsi serali per adulti che dovevano conseguire il diploma di V elementare; dal 1957 è stata esclusivamente a Tribano fino al pensionamento; per la sua proficua attività aveva anche ottenuto alla fine della carriera il titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana per l’attività svolta nella scuola.

La “maestra” aveva condiviso l’attività didattica con il marito Giuseppe Bernardi “il maestro”, per oltre 40 anni. Con lui aveva costruito una famiglia numerosa ed esemplare, che ha sempre curato e e cresciuto con tanta dedizione e sacrificio.

Il marito, dopo 66 ani di vita coniugale, è mancato il 5 gennaio 2011; lei, con grande carattere, ha continuato a essere un faro per la sua numerosa famiglia, per tutti i suoi ex allievi e per chiunque si rivolgesse a lei per un consiglio o per una parola di conforto.

Lascia i figli Annamaria, Giancarlo, Maria Elisa, Paolo, Giovanna , Alberto, tutti conosciuti e stimati nella Provincia; i generi, le nuore e i numerosi nipoti e pronipoti da lei amatissimi.

Il funerale viene celebrato domani nella chiesa arcipretale di Tribano, dove la salma giungerà dall’obitorio dell’ospedale di Schiavonia. —