Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Sant’Urbano abbandona il distretto di polizia

SANT’URBANOSant’Urbano è pronto a far le valigie dal distretto di polizia locale di Este. Il Comune guidato da Dionisio Fiocco è una delle municipalità che - assieme a Este, Lozzo Atestino e Vo’ - fa...

SANT’URBANO

Sant’Urbano è pronto a far le valigie dal distretto di polizia locale di Este. Il Comune guidato da Dionisio Fiocco è una delle municipalità che - assieme a Este, Lozzo Atestino e Vo’ - fa infatti parte del Saple, il Servizio associato di polizia locale euganeo che ha sede a Este.

Nei giorni scorsi Fiocco ha inviato al comando una comunicazione che formalizza l’intenzione di recedere, «dando però tempo fino al 30 settembre per portare la delibera in consiglio», spiega Fiocco, il c ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

SANT’URBANO

Sant’Urbano è pronto a far le valigie dal distretto di polizia locale di Este. Il Comune guidato da Dionisio Fiocco è una delle municipalità che - assieme a Este, Lozzo Atestino e Vo’ - fa infatti parte del Saple, il Servizio associato di polizia locale euganeo che ha sede a Este.

Nei giorni scorsi Fiocco ha inviato al comando una comunicazione che formalizza l’intenzione di recedere, «dando però tempo fino al 30 settembre per portare la delibera in consiglio», spiega Fiocco, il cui Comune dovrà poi attendere il 31 dicembre per il distacco definitivo. Continua il sindaco: «Nel frattempo sto studiando una convenzione con Villa Estense, che non è associato e che ha un agente in organico. Con il recesso rientrerebbe in forza a Sant’Urbano anche il nostro vigile, attualmente distaccato a Este, e quindi potremmo iniziare una collaborazione. Il collega Oppio di Villa Estense mi ha confermato il suo interesse: quello che vogliamo entrambi è attivare un servizio tale da consentire la presenza "fisica" degli agenti sul territorio dei nostri due comuni. Siamo convinti che questo possa essere un deterrente più della videosorveglianza: a Sant’Urbano di telecamere - che ho ereditato - ne abbiamo fin troppe. Ancora non funzionano ma tra non molto, finalmente, le attiveremo e trasferiremo la gestione alla centrale operativa dei carabinieri di Este».

Il Saple è nato il primo gennaio 2017 e ha preso il posto del Distretto di polizia Euganeo Estense, creato nel 2010 e arrivato a contare anche 15 Comuni. Una realtà, questa, che non ha mai convinto e i dubbi si confermano anche con l’addio di Sant’Urbano. —

N.C.