Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Più vicina l’eliminazione del passaggio a livello Fratte ora può sperare

SANTA GIUSTINA IN COLLE. Buone nuove per la ventina di famiglie residenti in via Albere a Fratte, costrette da sempre a convivere con il problema delle chiusure del passaggio a livello che le...

SANTA GIUSTINA IN COLLE. Buone nuove per la ventina di famiglie residenti in via Albere a Fratte, costrette da sempre a convivere con il problema delle chiusure del passaggio a livello che le imprigiona spesso per minuti interminabili. La linea ferroviaria è la Padova-Bassano, chilometrica 25+255. Ieri mattina gli assessori regionali Elisa De Berti e Roberto Marcato, insieme ai tecnici di Rete Ferroviaria Italiana e presente il sindaco Paolo Gallo, hanno fatto un sopralluogo per verificare q ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

SANTA GIUSTINA IN COLLE. Buone nuove per la ventina di famiglie residenti in via Albere a Fratte, costrette da sempre a convivere con il problema delle chiusure del passaggio a livello che le imprigiona spesso per minuti interminabili. La linea ferroviaria è la Padova-Bassano, chilometrica 25+255. Ieri mattina gli assessori regionali Elisa De Berti e Roberto Marcato, insieme ai tecnici di Rete Ferroviaria Italiana e presente il sindaco Paolo Gallo, hanno fatto un sopralluogo per verificare quanto concordato tra l’amministrazione comunale e Rfi, cioè di chiuderlo e realizzare contestualmente una viabilità di collegamento sino a via Rio Bianco, dove è presente un altro passaggio a livello. Per realizzare l’opera occorre infatti arrivare alla stesura di un accordo di programma tra i diversi enti che preveda la partecipazione economica di Regione ed Rfi per un importo complessivo di circa 320 mila euro. Il Comune dovrà invece far fronte agli espropri, valutati in circa 80 mila euro, e all’esecuzione dei lavori. Peraltro l’intervento è inserito nelle strategie degli enti e nel protocollo d’intesa sottoscritto nel 2017 tra Regione e Rete Ferroviaria Italiana.

«È quanto mai intensa l’attività della Regione legata alla soppressione dei passaggi a livello in tutto il territorio regionale», ha dichiarato De Berti, «nell’ottica del miglioramento della sicurezza della circolazione sia stradale che ferroviaria e dell’incremento dell’affidabilità del servizio, che passa anche dal riammodernamento dell’infrastruttura ferroviaria». Da parte sua Marcato ha ringraziato l’assessore De Berti «per l’attenzione che continua a dimostrare al nostro territorio». —

Giusy Andreoli.