Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Spruzzano una sostanza urticante e tutti credono all’inquinamento

IL RACCONTOÈil 21 luglio, periferia di San Giorgio delle Pertiche. In tre suonano alla porta di una donna di 81 anni che vive da sola. «Siamo tecnici della società dell’acqua, dobbiamo controllare la...

IL RACCONTO

Èil 21 luglio, periferia di San Giorgio delle Pertiche. In tre suonano alla porta di una donna di 81 anni che vive da sola. «Siamo tecnici della società dell’acqua, dobbiamo controllare la rete, abbiamo il sospetto che ci sia inquinamento e che i gioielli in casa si anneriscano». La donna li fa entrare, mostra il contatore, mette sul tavolo due catenine, quattro anelli, un bracciale e, visto che le chiedono anche dei soldi, tira fuori 300 euro in contanti. Quelli le chiedono di an ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

IL RACCONTO

Èil 21 luglio, periferia di San Giorgio delle Pertiche. In tre suonano alla porta di una donna di 81 anni che vive da sola. «Siamo tecnici della società dell’acqua, dobbiamo controllare la rete, abbiamo il sospetto che ci sia inquinamento e che i gioielli in casa si anneriscano». La donna li fa entrare, mostra il contatore, mette sul tavolo due catenine, quattro anelli, un bracciale e, visto che le chiedono anche dei soldi, tira fuori 300 euro in contanti. Quelli le chiedono di andare ad aprire il rubinetto del piano di sopra, lei va e quando torna non c’è più nessuno. Ma soprattutto non ci sono più i gioielli.

Con questa strategia, la banda ha colpito anche a Trebaseleghe venerdì 20, vittima una donna di 77 anni alla quale i finti tecnici hanno fatto anche sentire l’odore dell’inquinamento, spruzzando in aria chissà quale sostanza. La donna ha tirato fuori gioielli e mille euro, li ha messi in una busta e quelli si sono portati via tutto. Lo stesso giorno, un colpo analogo a Camposampiero: due uomini si sono presentati come forze dell’ordine, hanno detto di dover verificare un presunto caso di inquinamento, in casa con la vittima - un’anziana di 81 anni - c’era anche la badante, una donna romena di 56 anni. Ci sono cascate entrambe e i due uomini si sono portati via soldi e gioielli. Il 19 a Solesino una coppia di coniugi - lui 80 anni, lei 78 - non è caduta nel tranello e ha mandato via i due falsi tecnici, poi ha presentato denuncia. Così avevano fatto il 13 luglio altri due coniugi (86 anni lui, 79 lei) a Sant’Urbano. Ma nella lista dei carabinieri ci sono altre vittime a Cittadella (vittima una donna di 85 anni), a Piacenza d’Adige (vittima una 83enne), a Ospedaletto Euganeo (vittima una coppia di 77enni che si sono visti portare via 3 mila euro). E poi a Padova, con il trucco del finto avvocato, che si è fatto dare mille euro e gioielli da una donna di 81 anni per difendere il figlio di lei da una denuncia. E ancora a Padova, con la finta nipote che chiede aiuto alla zia e fa consegnare a un suo amico 3.750 euro e gioielli per altri 2 mila euro. —

CRIC