Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

L’organico del Comune non è sufficiente I sindacati all’attacco

MONSELICE. Il personale insufficiente rende sempre molto complicato per i dipendenti del Comune adempiere a tutti i propri compiti. La denuncia arriva dalle segreterie di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl:...

MONSELICE. Il personale insufficiente rende sempre molto complicato per i dipendenti del Comune adempiere a tutti i propri compiti. La denuncia arriva dalle segreterie di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl: i sindacati evidenziano come «la grave carenza di organico», sommata «alle innumerevoli incombenze imposte dalla legge statale e all’essere ufficio di coordinamento per molte funzioni» stia comportando forti difficoltà nell’erogazione quotidiana dei servizi ai cittadini. Tra i settori più colpiti ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

MONSELICE. Il personale insufficiente rende sempre molto complicato per i dipendenti del Comune adempiere a tutti i propri compiti. La denuncia arriva dalle segreterie di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl: i sindacati evidenziano come «la grave carenza di organico», sommata «alle innumerevoli incombenze imposte dalla legge statale e all’essere ufficio di coordinamento per molte funzioni» stia comportando forti difficoltà nell’erogazione quotidiana dei servizi ai cittadini. Tra i settori più colpiti a palazzo Tortorini ci sarebbero l’anagrafe, dove da un mese è iniziato il rilascio della carta di identità elettronica, l’ufficio tecnico, all’interno del quale mancherebbero professionalità al patrimonio, l’edilizia pubblica e privata. E poi la polizia locale, «chiamata da tempo ad operare oltre che su Monselice, anche a Tribano, Pernumia e a breve a San Pietro Viminario in virtù di una convenzione: oltre il doppio del territorio con un numero di agenti in calo». I sindacati affermano di aver già spedito diverse lettere al sindaco, al segretario comunale e ai dirigenti per avvisare del rischio di creare code agli sportelli ed esasperazione tra gli utenti. «Numerose le segnalazioni fatte all’amministrazione e al tavolo di lavoro, ma poco o nulla è stato ascoltato. Manca una programmazione che tenga conto dei pensionamenti e recepisca la necessità di dover comunque erogare servizi di qualità come sempre fatto dagli impiegati del Comune di Monselice. Pensiamo solo al fatto che con l’ospedale unico il numero delle pratiche per morte è passato da circa 500 a 1200 l’anno, senza contare quanto avviene per nascite e coordinamento per le elezioni» sottolineano Manuela De Paolis, Franco Maisto e Michele Magrini delle segreterie Cgil, Cisl e Uil funzione pubblica. I lavoratori sono pronti a mobilitarsi e hanno deciso di lanciare un ultimatum al sindaco: «O riceve i rappresentanti sindacali con risposte in merito alle richieste formulate da mesi, oppure si andrà prima dal prefetto e poi si valuteranno altre azioni se non vi sarà la garanzia di poter lavorare in sicurezza». —

Davide Permunian .