Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

«Cavatton cacciato per vendetta dal sindaco»

Fusaro: l’ex comandante dei vigili ha fatto demolire una parte abusiva della casa di Bentani e fatto sospendere Dargenio

SOLESINO. Il siluramento di Maurizio Cavatton, per anni comandante dei vigili di Solesino sostituito all’indomani della vittoria elettorale di Elvy Bentani, scatena la protesta del gruppo di minoranza Solesino È di Nicola Fusaro, che senza mezzi termini denuncia: «Abbiamo chiesto che asti e invidie restassero fuori dall’agenda della nuova amministrazione, ma i primissimi atti di questa nuova giunta ci dicono che si sta facendo l’esatto contrario. Al momento l’unico obiettivo perseguito è dis ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

SOLESINO. Il siluramento di Maurizio Cavatton, per anni comandante dei vigili di Solesino sostituito all’indomani della vittoria elettorale di Elvy Bentani, scatena la protesta del gruppo di minoranza Solesino È di Nicola Fusaro, che senza mezzi termini denuncia: «Abbiamo chiesto che asti e invidie restassero fuori dall’agenda della nuova amministrazione, ma i primissimi atti di questa nuova giunta ci dicono che si sta facendo l’esatto contrario. Al momento l’unico obiettivo perseguito è distruggere il comandante Cavatton, colpevole di aver fatto demolire una parte abusiva della casa dell’attuale sindaco e di aver fatto sospendere dal servizio il “vigile buono” Orfeo Dargenio per gravissime violazioni disciplinari proprio nei confronti del comandante Cavatton e di altri operatori della polizia locale di Solesino».

La scelta di un nuovo comandante, Cesare Basso da Selvazzano Dentro, a detta delle minoranze sarebbe state dettata dunque da astio personale. «Si è deliberata l’assunzione in comando di un nuovo vigile, molto vicino al vicesindaco. È inquadrato in posizione giuridica inferiore a quella del comandante Cavatton ed è privo dei requisiti richiesti della convenzione che lega Solesino a Pozzonovo, Sant’Elena e Granze e che resta valida ed efficace fino al 31 dicembre 2018. Anche senza requisiti è stato nominato nuovo comandante di Solesino. Questo ovviamente esporrà il Comune a un probabile e costoso contenzioso dagli esiti molto ma molto incerti per l’amministrazione perché sembrano esserci tutti i margini per ricorrere a Tar e Giudice del lavoro».

Fusaro contesta anche il recesso dalla convenzione che legava la polizia locale solesinese agli altri Comuni: «Si cancellano vent’anni di esperienza e di collaborazione. Il servizio convenzionato garantisce la presenza dei vigili tutte le mattine e tutti i pomeriggi, con numerosi turni serali e notturni».

Nicola Cesaro.