Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

In 300 alla fiaccolata per i velisti scomparsi «La Procura indaghi»

BOVOLENTA. «Vogliamo tutta la verità sulla scomparsa di Aldo e Antonio. Abbiamo il diritto di sapere cosa è successo il 2 maggio, quando la barca a vela è scomparsa e non abbiamo più avuto notizie...

BOVOLENTA. «Vogliamo tutta la verità sulla scomparsa di Aldo e Antonio. Abbiamo il diritto di sapere cosa è successo il 2 maggio, quando la barca a vela è scomparsa e non abbiamo più avuto notizie dei nostri cari». L’appello dei famigliari di Antonio Voinea, il marinaio 31enne disperso nell’oceano Atlantico insieme all’amico skipper Aldo Revello, si alza dalla piazza di Bovolenta illuminata da centinaia di fiammelle. Il paese si è stretto intorno ai genitori e ai fratelli di Antonio e almeno ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

BOVOLENTA. «Vogliamo tutta la verità sulla scomparsa di Aldo e Antonio. Abbiamo il diritto di sapere cosa è successo il 2 maggio, quando la barca a vela è scomparsa e non abbiamo più avuto notizie dei nostri cari». L’appello dei famigliari di Antonio Voinea, il marinaio 31enne disperso nell’oceano Atlantico insieme all’amico skipper Aldo Revello, si alza dalla piazza di Bovolenta illuminata da centinaia di fiammelle. Il paese si è stretto intorno ai genitori e ai fratelli di Antonio e almeno 300 persone hanno partecipato alla fiaccolata per le vie del paese, indossando la maglietta bianca con la foto dei due velisti. «Vogliamo sapere cosa è successo due mesi fa» afferma Nello, il padre di Antonio. «Chiediamo alla Procura di Roma di aprire un’inchiesta sul naufragio» aggiunge l’avvocato Matteo De Poli.

Ieri mattina un corteo di barche ha raggiunto Chioggia da Porto Levante per lanciare un nuovo messaggio per i due velisti. —. Nicola Stievano.