Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Nell’abitacolo entra un moscone, finisce con l’auto nel canale

Il recupero dell'auto finita nel canale

Se l’è vista brutta un diciottenne di Lozzo Atestino che, al volante della sua Vw Polo utilitaria, percorreva via Pergolette. E' piombato nel Bisatto

LOZZO ATESTINO. Se l’è vista brutta ieri pomeriggio, verso 15. 30, il 18enne M.T., un giovane di Lozzo Atestino che, al volante della sua Vw Polo utilitaria, percorreva via Pergolette, la strada stretta e piena di curve che costeggia il canale Bisatto. L’uomo, che era diretto verso Valbona, aveva da poco superato il ponte di Lozzo quando nell’abitacolo della vettura, che aveva i finestrini abbassati, improvvisamente è entrato un moscone. Nel tentativo di far uscire il fastidioso insetto il ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

LOZZO ATESTINO. Se l’è vista brutta ieri pomeriggio, verso 15. 30, il 18enne M.T., un giovane di Lozzo Atestino che, al volante della sua Vw Polo utilitaria, percorreva via Pergolette, la strada stretta e piena di curve che costeggia il canale Bisatto. L’uomo, che era diretto verso Valbona, aveva da poco superato il ponte di Lozzo quando nell’abitacolo della vettura, che aveva i finestrini abbassati, improvvisamente è entrato un moscone. Nel tentativo di far uscire il fastidioso insetto il conducente si è distratto e ha perso il controllo dell’auto che è finita nel canale.

Prima che l’acqua invadesse completamente l’abitacolo il giovane fortunatamente ha fatto in tempo ad uscire e a mettersi in salvo.

A parte gli attimi di paura, sta bene. È stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Schiavonia per una profilassi preventiva visto che l’acqua del Bisatto in quel punto non è del tutto cristallina.

Sono andate avanti per ore, invece, le operazioni di recupero dell’utilitaria da parte dei vigili del fuoco di Este supportati da una squadra del distaccamento di Abano Terme.

Nonostante il livello dell’acqua non superi i due metri è stato richiesto anche l’intervento del nucleo dei sommozzatori per poter agganciare il mezzo da sotto. A complicare le operazioni è stato anche il fondo melmoso del canale che convoglia verso Este le acque della zona della provincia di Vicenza che confina con quella di Padova. Sul posto è intervenuta anche una pattuglia dei carabinieri della stazione di Lozzo Atestino.

Gianni Biasetto