Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Unione di Comuni, il sindaco di Villafranca ci riprova

VILLAFRANCA. Il sindaco Luciano Salvò torna a proporre ad alcuni colleghi dei Comuni limitrofi di valutare l’ipotesi di una fusione. Per ora Campodoro ha detto un secco “no”, Limena valuterà l’argome...

VILLAFRANCA. Il sindaco Luciano Salvò torna a proporre ad alcuni colleghi dei Comuni limitrofi di valutare l’ipotesi di una fusione. Per ora Campodoro ha detto un secco “no”, Limena valuterà l’argomento in Giunta (la lettera è arrivata solo pochi giorni fa), ma se confermasse quanto espresso in precedenza, in risposta a un’analoga ipotesi avanzata alcun anni fa, la risposta sarebbe negativa.

«Sempre minori trasferimenti statali e l’impossibilità di inasprire le tasse ai cittadini», scrive Sa ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

VILLAFRANCA. Il sindaco Luciano Salvò torna a proporre ad alcuni colleghi dei Comuni limitrofi di valutare l’ipotesi di una fusione. Per ora Campodoro ha detto un secco “no”, Limena valuterà l’argomento in Giunta (la lettera è arrivata solo pochi giorni fa), ma se confermasse quanto espresso in precedenza, in risposta a un’analoga ipotesi avanzata alcun anni fa, la risposta sarebbe negativa.

«Sempre minori trasferimenti statali e l’impossibilità di inasprire le tasse ai cittadini», scrive Salvò nella lettera recapitata ai sindaci di Campodoro, Limena e Piazzola sul Brenta, «e la necessità, nel contempo, di garantire sempre più servizi, impongono delle riflessioni sulla riorganizzazione delle risorse. I nostri territori presentano, nella loro contiguità geografica, un’omogeneità socio economica e un’analogia nelle richieste provenienti dalla cittadinanza (strade, scuole, cimiteri) che prescindono dall’appartenenza territoriale e amministrativa. A mio parere è necessario avvalersi delle opportunità offerte dalla normativa vigente, in particolare la legge regionale 18 del 2012, che prevedono contributi per progetti di riorganizzazione e fusione».

Salvò chiede quindi ai sindaci di avviare un dialogo su una possibile fusione. Campodoro ha già rifiutato l’offerta. «Abbiamo appena deliberato in Consiglio comunale di uscire dall’unione Padova Nordovest», spiega il sindaco Massimo Ramina, «e l’altra sera analoga decisione era al vaglio dell’assemblea consiliare a Campo San Martino. Troppo alti i costi per un Comune piccolo come il mio, che sfiorano quasi i centomila euro all’anno. Dall’anno prossimo potrò assumere un vigile, quindi mi conviene stare da solo. Non mi sento poi di ipotecare il prossimo mandato, visto che l’amministrazione è in scadenza e si andrà al rinnovo la prossima primavera. Non esiste il tempo materiale per affrontare l’argomento anche con i cittadini e non sarebbe corretto lasciare un’eredità cosi pensante al sindaco che si insedierà tra pochi mesi». A Limena il sindaco Giuseppe Costa è in vacanza. «Metteremo l’argomento in discussione in Giunta», annuncia il vicesindaco Cristina Turetta. «Con tutti i Comuni che stanno facendo marcia indietro dalle unioni, vanno valutati bene i pro e i contro di questo tipo di scelta, soprattutto dal punto di vista economico».

Cristina Salvato