Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Auto finisce nel fosso un morto e 4 feriti

L’incidente a Cittadella: vittima un 18enne, gravi due amici

CITTADELLA. Notte di sangue sulle strade dell'Alta: due giovani morti e 5 feriti fra Cittadella e Borgoricco. A Santa Croce Bigolina l'auto con 5 giovani a bordo è uscita di strada. E la serata tra amici si conclude in tragedia: Giacomo Dalla Rosa è morto, 18 anni, è morto sul colpo. Viveva con la famiglia a Tezze sul Brenta e la sua vita è stata spezzata a pochi chilometri da casa, lungo via Santa Lucia. Alle 3.20 della notte tra venerdì e ieri l'Audi A3 guidata da un amico è uscita di stra ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

CITTADELLA. Notte di sangue sulle strade dell'Alta: due giovani morti e 5 feriti fra Cittadella e Borgoricco. A Santa Croce Bigolina l'auto con 5 giovani a bordo è uscita di strada. E la serata tra amici si conclude in tragedia: Giacomo Dalla Rosa è morto, 18 anni, è morto sul colpo. Viveva con la famiglia a Tezze sul Brenta e la sua vita è stata spezzata a pochi chilometri da casa, lungo via Santa Lucia. Alle 3.20 della notte tra venerdì e ieri l'Audi A3 guidata da un amico è uscita di strada all'altezza dell'incrocio con via del Brenta. Una curva maledetta, a novanta gradi, secca, subito dopo il centro del paese.

Velocità? Colpo di sonno? Tutto da chiarire, non ci sono segni di frenata sull'asfalto. La certezza è che poco dopo le 3 l’Audi è uscita di strada, ha invaso la corsia di marcia opposta ed è finita sul fossato, percorrendolo fino a schiantarsi contro il muretto di recinzione del civico 9. A bordo erano in cinque. Uno schianto tremendo, che ha svegliato di soprassalto i residenti. Uno dei ragazzi è stato sbalzato fuori: disteso sull'asfalto ha iniziato a gridare aiuto, lamentandosi per i dolori alle costole. Immediatamente è scattato l'allarme con la chiamata al 118. Dopo pochi minuti sul posto sono arrivate quattro ambulanze da Cittadella, da Fontaniva e da Bassano.

Insieme ai medici si sono precipitati anche i pompieri, che hanno estratto i quattro giovani dal groviglio di lamiere: la carrozzeria era diventata una prigione infernale. I medici hanno tentato di tutto per salvare Giacomo, ma i disperati tentativi di rianimazione non sono bastati: è spirato sul posto.

Gli altri feriti sono stati accompagnati in ospedale, tutti risiedono a Tezze. Si tratta di Jassine Roadbane, ventenne, ricoverato in prognosi riservata a Bassano del Grappa: deve affrontare lui la battaglia più dura; gli altri tre giovanissimi sono a Cittadella: Sergiu Jumbei, 21 anni, è stato operato ieri mattina; gli altri due - Francesco Sarri, 19 anni, e un diciasettenne - non hanno riportato gravi ferite.

La polizia stradale di Padova ha eseguito i rilievi per accertare la dinamica; un aiuto potrebbe arrivare dai fotogrammi delle telecamere di videosorveglianza installate dalla famiglia della casa contro la cui recinzione è finita la corsa dei ragazzi: le registrazioni sono state acquisite dalle forze dell'ordine. La strada è rimasta chiusa fino alla mattina presto. Il dramma si è consumato proprio mentre a Santa Croce Bigolina è in corso la tradizionale Festa delle rane, uno degli eventi che caratterizzano la comunità e che attraggono persone da tutto il Veneto. La compagnia di ragazzi era proprio stata a divertirsi alla festa della frazione cittadellese. Un venerdì sera di spensieratezza. Il primo dell'estate, l'ultimo di Giacomo.