Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Due aeroporti per la Grande Guerra

Gazzo è un comune di poco meno di 4500 abitanti, che comprende quattro frazioni: Gaianigo, Grantortino, Grossa e Villalta. La sua demografia è in netta ripresa da alcuni anni: partita dai 2mila al...

Gazzo è un comune di poco meno di 4500 abitanti, che comprende quattro frazioni: Gaianigo, Grantortino, Grossa e Villalta. La sua demografia è in netta ripresa da alcuni anni: partita dai 2mila al momento dell’annessione del Veneto all’Italia, la popolazione era andata via via crescendo fino a sfiorare le 4mila unità all’inizio degli anni Cinquanta; un decennio dopo era scesa sotto le 3mila, quindi ha conosciuto la ripresa che l’ha condotta ai livelli odierni. Dal 1918 era stato attivato un ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Gazzo è un comune di poco meno di 4500 abitanti, che comprende quattro frazioni: Gaianigo, Grantortino, Grossa e Villalta. La sua demografia è in netta ripresa da alcuni anni: partita dai 2mila al momento dell’annessione del Veneto all’Italia, la popolazione era andata via via crescendo fino a sfiorare le 4mila unità all’inizio degli anni Cinquanta; un decennio dopo era scesa sotto le 3mila, quindi ha conosciuto la ripresa che l’ha condotta ai livelli odierni. Dal 1918 era stato attivato un campo di aviazione per ospitare le squadriglie da caccia del Regio Esercito; ce n’era un altro anche nella frazione di Grossa, dal 1917, destinato ai Sopwith Camel dei Royal Flying Corps britannici. Entrambi comunque hanno avuto vita breve. La villa Mazzon, nella campagna di Gazzo, ha ripetutamente ospitato in passato Francesco IV, arciduca di Asburgo-Este.

I campi forniscono foraggi di altissima qualità utilizzati per l’allevamento delle mucche “rendene”, con una conseguente elevata e pregevole produzione di latte e formaggi, tra cui il grana padano dop.

C’è inoltre una produzione di riso. (f.j.)