Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Droga, traffico internazionale un albanese dietro le sbarre

ABANO TERME. Il trentenne albanese Ermal Shaba, arrestato l’altro ieri nella zona termale, torna dietro le sbarre. Deve scontare sei mesi di pena residua per traffico internazionale di droga. Reato...

ABANO TERME. Il trentenne albanese Ermal Shaba, arrestato l’altro ieri nella zona termale, torna dietro le sbarre. Deve scontare sei mesi di pena residua per traffico internazionale di droga. Reato commesso nel 2012 nelle province di Brescia, Verona, Vicenza e in Olanda e Albania. Shaba, che da alcuni mesi si era trasferito nella zona termale, è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Abano, su ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Venezia. Il trafficante albanese era st ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

ABANO TERME. Il trentenne albanese Ermal Shaba, arrestato l’altro ieri nella zona termale, torna dietro le sbarre. Deve scontare sei mesi di pena residua per traffico internazionale di droga. Reato commesso nel 2012 nelle province di Brescia, Verona, Vicenza e in Olanda e Albania. Shaba, che da alcuni mesi si era trasferito nella zona termale, è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Abano, su ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Venezia. Il trafficante albanese era stato arrestato nel 2015 nell’ambito di una maxi operazione antidroga denominata “Pharo 2011” dei carabinieri del Nucleo investigativo di Udine. Con lui erano finiti in carcere 30 componenti del clan albanese. All’epoca abitava a Villafranca Padovana assieme al capo della banda Bashkim Popa. Il giro d’affari del gruppo criminale era notevole. La droga veniva contrattata in Albania e in Italia, poi prelevata in Olanda e trasportata in treno attraverso la Francia fino a Padova, dove veniva preparata per essere commercializzata sul mercato italiano, albanese e macedone. (g. b.)