Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Abbonamento scambiato per errore Disabile sanzionato

PADOVA. Il controllore gli chiede l’abbonamento del bus, ma prende quello sbagliato e viene multato. È successo lunedì ad un diciottenne, originario del Marocco, che tutte le mattine prende la...

PADOVA. Il controllore gli chiede l’abbonamento del bus, ma prende quello sbagliato e viene multato. È successo lunedì ad un diciottenne, originario del Marocco, che tutte le mattine prende la corriera a Ponso per andare a scuola a Este. Il giovane è disabile, ha difficoltà cognitive. Durante il tragitto un controllore di Busitalia gli ha chiesto di esibire l’abbonamento, solo che lo studente nella fretta ha consegnato per errore quello di marzo. Il controllore ha quindi staccato il verbale ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

PADOVA. Il controllore gli chiede l’abbonamento del bus, ma prende quello sbagliato e viene multato. È successo lunedì ad un diciottenne, originario del Marocco, che tutte le mattine prende la corriera a Ponso per andare a scuola a Este. Il giovane è disabile, ha difficoltà cognitive. Durante il tragitto un controllore di Busitalia gli ha chiesto di esibire l’abbonamento, solo che lo studente nella fretta ha consegnato per errore quello di marzo. Il controllore ha quindi staccato il verbale. I compagni di scuola hanno spiegato al controllore le difficoltà del ragazzo, ma non ha voluto saperne. Arrivati a scuola gli amici hanno raccontato l’accaduto all’insegnante di sostegno che si occupa del giovane. Il prof ha scritto a Busitalia, allegando l’abbonamento giusto. La multa è stata annullata, ma la famiglia dovrà sborsare 5 euro di sanzione amministrativa. La replica di Busitalia: «Il controllore ha fatto il suo dovere. L’azienda ha subito cancellato la multa. Per l’attenzione ai disabili, l’azienda ha reso accessibili le due biglietterie dedicate della stazione e di piazza dei Signori, a Padova oltre che nella sede di via del Pescarotto». (s. b.)